Patrizio Longo

Patrizio Longo: "A star zitti si diventa più..."

"A star zitti si diventa più sensibili al l'ascolto!"

Patrizio Longo

Patrizio Longo: "Ho imparato una lezione: quando si è troppo diversi il silenzio..."

"Ho imparato una lezione: quando si è troppo diversi il silenzio ha ancora più significato."

Patrizio Longo

Retoriche: "Perché ci piace così tanto la musica ipnotica"..."

Patrizio Longo: Mi chiedo perché ci piaccia così tanto questa musica "ipnotica"?

Cristobal: Le sonorità ripetitive ci permettono di annullare il tempo, una delle due dimensioni fondamentali del nostro essere (l'altra è lo spazio). Annullando il tempo ci disorientiamo, ci 'perdiamo' e raggiungiamo un Altrove, vera nostra meta. La musica ipnotica è un mezzo semplice, a costo zero e salutare per alterare la nostra coscienza. Tu chiamalo, se vuoi, 'escapismo'...

Patrizio Longo: Era quello che volevo sentirti dire...

Da una conservazione tra Patrizio Longo e Cristobal

L'incontro con i "Ragazzi della 3B"

Un insolito ma divertente incontro quello con i ragazzi della Scuola Media inferiore G. Rodari di Faloppio a Como che coordinati dal Professore Luca Piergiovanni, insegnante presso la struttura, hanno voluto rivolgermi alcune domande sulla professione di giornalista. La voce è didi Federico Battaglia.

Il podcast s'intitola Chocolat 3.B tratta di vari argomenti di cultura ed informazione ed è disponibile al seguente indirizzo: chocolat3b.podomatic.com[...]

Distrazioni Sonore su Yahoo!

Cari lettori, le mie interviste, ad Artisti della scena nazionale ed internazionale, sono pubblicate su Yahoo! nella sezione Musica. Questo il link dove leggere le interviste.

Sulle note musicali passando da Soundtracks ad Extranet

Sulle note musicali passando da Soundtracks ad Extranet

Eravamo a metà degli anni '90 quando inizia l'avventura Soundtracks - suoni dal mondo su Radio Studio Reporter, oggi webradio, ma fino al 2006 un'emittente radiofonica interregionale che da una svolta alla programmazione inserendo i programmi in live.

Soundtracks - suoni dal mondo era stato pensato come uno spazio dove si potesse ascoltare musica “differente” rispetto l'abituale programmazione giornaliera e dove appassionati e musicisti potessero raccontare le proprie esperienze sonore in un ricco confronto interpersonale.

Come spesso accade alle personalità creative dopo alcuni anni avverto l'esigenza di fare qualcosa di differente, di voler cambiare e così prendendo l'attimo accetto una proposta che mi vedrà nelle vesti di un insolito conduttore pomeridiano su Radio Rama, storica emittente interregionale. Sempre attratto dalle novità arriva un'altra svolta. Questa volta approdo a Radio Manbassa che intorno alla fine degli anni '90 si configura come la Radio più ascoltata in Puglia. Sarà qui che dall'esperienza maturata con il precedente format nascerà Extranet l'erede morale di Soundtracks. La formula è consolidata in un mix raffinato di musica e parole.

Extranet sarà trasmesso da Radio Manbassa assumendo, nel corso delle sue diverse edizioni, i suffissi da 1.0 a 1.2. Questo a sottolineare l'attenzione del format verso le nuove tecnologie. La selezione musicale è una mistura di suoni rivolti al club-culture-oriented con ritmi fra nu-jazz, lounge, elettronica, noise ed ancora interviste ad artisti e dj della scena.

L'intervista su Telegiornalisti.com: "Le Distrazioni Sonore di Patrizio Longo"

Vi segnalo l'intervista realizzata da Valeria Scotti, vicedirettore della rivista Telegiornaliste.

Le Distrazioni Sonore di Patrizio Longo

I concetti fondamentali della sua biografia? Giornalista freelance. Appassionato e cultore di musica alla ricerca di “nuove” sonorità. Collezionista di vinili. Patrizio Longo, nato a Lecce nel 1972, è l’autore del format radiofonico Extranet trasmesso da alcune radio dell’FM italiana e in internet attraverso Musicgel. In rete è il papà di Distrazioni Sonore.

Ci racconta il suo percorso professionale ed emozionale con la radio?

«Sono stato affascinato dalla magia che trasmetteva la radio fin da giovane, quando ancora si parlava di vinile ed io acquistavo i 45 giri degli Artisti che passavano le radio locali. Ad un tratto nella mia vita ho voluto essere "spregiudicato" e ho provato a lavorare in un'emittente locale tenuta da persone che di esperienza anche a livello nazionale ne avevano acquisita tanta. È iniziato così il mio percorso radiofonico. Un'emozione indescrivibile: quando si accendeva la luce "rossa" dimenticavo il mondo, ma allo stesso tempo ne ero protagonista».[...]

Segui Patrizio Longo su...