Il 21 gennaio esce Spostare L’Orizzonte. Come sopravvivere a quarant’anni di vita rock, il primo libro del cantautore ribelle Eugenio Finardi (edito da Rizzoli), scritto con Antonio G. D’Errico. La sua vita, la musica e il rapporto con la figlia, affetta dalla sindrome di Down, sono le protagoniste delle pagine di questa intensa autobiografia. In questo libro il cantautore ripercorre le tappe salienti della sua carriera: dai primi passi in ambito musicale all’impegno politico degli anni Settanta fino alle sperimentazioni del periodo più recente. Ma soprattutto si racconta senza pudori, a partire dal rapporto con i genitori, bizzarro mix che l’ha dotato di un’educazione insolita, instillando in lui fin da piccolo un senso di diversità rispetto agli altri ma anche una visione artistica, etica e politica unica. Il 28 gennaio partirà invece da Torino da Hiroshima Mon Amour l’Eugenio Finardi Elettric Tour. Un’attesa rivisitazione dei classici del cantautore milanese che farà splendere sotto una nuova luce canzoni simbolo come: Extraterreste, Musica Ribelle, La Radio, Dolce Italia. Sul palco ad accompagnare il cantautore milanese ci saranno: Paolo Gambino (Piano), Paolo Zanetti (Chitarre), Claudio Arfinengo (Batteria), Marco Lamagna (Basso), Giovanni Maggiore (Chitarre). Fonte Ufficio Stampa

3 thoughts on “Eugenio Finardi: “Spostare L’Orizzonte” il libro sul cantautore ribelle”
  1. Lo scrittore Antonio G.
    Lo scrittore Antonio G. D’Errico ancora una volta ci stupisce e ci meraviglia: Spostare l’orizzonte, edito da Rizzoli, con Eugenio Finardi coautore che in pratica e’una Sua biografia…
    passa nel 2012 con Bastogi a Mimmo cavallo Siamo Meridionali e, per meta’ottobre esce un suo ultimo lavoro: Come Conquistare Il Mondo Con Una Buatta che verrà pubblicato da edizioni Anordest di Treviso…
    E’ la storia di tony Cercola,dall’infanzia di certo non facile, il superamento della mia balbuzia e il branco tra gli studenti gia’c’era da tempo, si passa all’aspetto artistico, le collaborazioni in Rai televisioni e radio con i grandi maestri della Neapolitan Power, Pino Daniele, Edoardo ed Eugenio Bennato, Enzo Gragnaniello, Tullio De Piscopo, Tony Esposito …
    Antonio G. D’Errico con amore, passione ed arte nel descrivere e nell’utilizzo della Sua penna ha dato vita ad un vero e proprio capolavoro che come dicevo a meta’ ottobre sara’ in tutte le librerie, con testimonianze esclusive di artisti della neapolitan power e non solo…
    Non voglio anticipare nulla, pero’ pregherei i mass media di cominciare tra le news di segnalare l’uscita di questo libro, dove lo scrittore Antonio G. D’Errico ha ricostruito questa vita con delicatezza e capacità incommensurabili e di inestimabile valore.
    E’una notizia in anteprima che di sicuro fara’il tam tam tra gli addetti ai lavori e in particolare nel mondo dei lettori.
    Grazie Antonio G. D’Errico per aver dato risalto non al solito grande cantautore, del quale si e’scritto di tutto di piu’, ma ad un umile artista come Tony Cercola che merita , di sicuro, piu’attenzione nel momdo della musica italiana…

  2. Condivido Tullio quanto
    Condivido Tullio quanto scrivi,

    E’ un momento difficile per l’arte in genere, mortificata in ogni suo aspetto dal web, anch’io spero che Tony da questo libro possa ricevere la giusta attenzione che merita…

    L’autore Antonio G. D’Errico e’davvero sorpredente, uno scrittore a tutto tondo, io da tempo sono un Suo lettore e, posso dire che spazia dal noir al romanzo e a biografie di genere.

    Quindi non i soliti scrittori e non i soliti noti cantautori eo artisti. Un bravo ad Antonio G. D’Errico per aver saputo investire su un mondo sconosciuto ed inesplorato… Altrettanto congratulazioni alle edizioni Anordest per aver saputo investire su un percussautore come Tony Cercola…
    E’una biografia da non perdere assolutamente e da fare un lavoro di passaparola tra gli amici di questa novita’ in uscita a metà ottobre 2013.
    Faccio un appello ai vari comitati etc. di contattare cilento eventi, di Claudio Finamore e gerardoderrik@virgilio.it per spettacoli eo eventi da proporre il grande percussionista Tony.

  3. E’ davvero una bella
    E’ davvero una bella notizia…
    Dare voce spazio ad artisti che seppur con carisma da vendere, sono a volte oscurati eo ancora peggio dimenticati e messi in disparte.

    Antonio G. D’Errico e’conosciuto dal pubblico dei lettori, per aver dato corpo,anima e forza agli ultimi e di aver scritto sempre storie importanti.

    Da poco si scopre anche come biografo, oltre come romanziere e scrittore di gialli, Antonio G. D’Errico.

    Quindi noi i soliti cantautori, di sicuro valenti e non i soliti Saviano, Camilleri, che stanno in pole position ad occupare, forse perche’promossi all’infinito, la classifica dei lettori.

    Tullio poi non serve tanto chiedere e fare appelli… Se un comitato ha intenzione di fare bene…

    Quindi un grande autore e un grande percussautore ed anche un grande editore, Anordest , il resto tocca a noi lettori, fare la differenza.

    Sono felice di questa notizia e la faro’circolare tra i miei amici nei social network e tanto ancora…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.