Zelig

Intervista audio a Tullio Solenghi: "L'ultima radio" guardando a Talk Radio


11:21 minutes (4.55 MB)

In tour nei principali teatri italiani con uno spettacolo che rende omaggio alla radio, quella libera, dal titolo “L'ultima Radio”. Monologo scritto da Sabrina Negri. Una carriera indiscussa la sua, quella di un protagonista dello spettacolo in tv degli anni '80 e '90. Lo incontriamo durante il tour nelle vesti di un dj anni 80.

Al microfono di Patrizio LONGO insieme a Tullio Solenghi per raccontare di questa nuova avventura.

foto: www.giuseppeborsoi.it

Raiz al cinema

Raiz protagonista al cinema con V. Incontrada, R. Bova e la Gerini!

Archiviato il doppio appuntamento televisivo di venerdì 30 novembre, che lo ha visto protagonista su All Music di una puntata di Off live dall’Hiroshima Mon Amour di Torino e ospite di Zelig dal Teatro Arcimboldi dove si è esibito con Roy Paci, Raiz si dà al cinema. La prossima primavera, infatti, uscirà il film di Ago Panini dal titolo Aspettando il sole, di cui l’artista partenopeo è protagonista insieme a Vanessa Incontrada, Gabriel Garko, Claudia Gerini e Raul Bova.

Intervista a Ficarra & Picone

“Sono cose che capitano”: il nuovo spettacolo di Ficarra e Picone che incontriamo ai microfoni di Extranet per raccontare questa nuova avventura. Pronto, Salvo…

Buonasera a tutti!

Ed eccoci qui, a raccontare, come dicevamo pocanzi, questo nuovo spettacolo Sono cose che capitano in giro per l’Italia. Nuovi spaccati di vita. Come mai la scelta di cambiare probabilmente il focus, cioè allontanarsi dal mondo tipico del cabaret, che è stato presente fino a questo momento nel vostro modo di fare spettacolo, ed entrare forse proprio su un ruolo più d’attore?

No, no, assolutamente, lo spettacolo… Se lo spettacolo precedente faceva ridere sulla costruzione del ponte di Messina, questa volta si ride su una persona che viene lasciata dalla fidanzata, ma il tono è sempre quello cabarettistico, comico in uno spazio teatrale che è quello nel quale andiamo.[...]

Le cose che capitano di Ficarra & Picone


6:02 minutes (2.42 MB)

“Sono cose che capitano” ovvero storie d'amore, di morte e di vita. Il nuovo spettacolo di Salvo e Valentino, meglio conosciuti come Ficarra & Picone.

E' un momento importante per la carriera del duo siciliano. Attenti analizzatori del costume sociale, dopo i successi teatrali "Vuoti a perdere" e "Diciamoci la verità”, ritornano sul palcoscenico con questo nuovo spettacolo che sembra vederli intenzionati ad allontanare il ruolo di cabarettisti per intraprendere quello di attore.
Lo scorso marzo il film “Il 7 e l'8”, che vedeva i due comici impegnati anche nella regia, ha sbancato i botteghini come record d'incassi.

Al microfono di EXTRANET i comici siciliani a raccontare con ironica saggezza comportamenti, ansie nella vita del nostro tempo.

"Sono cose che capitano" l'intervista a Ficarra & Picone.

Stanno per far tappa a Lecce con il nuovo spettacolo "Sono cose che capitano" storie d'amore, di morte e di vita. Non perdiamo l'occasione per incontrare Salvo e Valentino meglio conosciuti come Ficarra & Picone. Televisione, Cinema, Cabaret, Teatro uno sguardo attento ai costumi ed alla tradizioni dell'Italia questi i temi dello spettacolo che vede l'uomo al centro della discussione, nelle fasi più importanti della vita. Una storia divisa in tre tempi, farcita di ottimismo e tante risate, in giro per i teatri italiani.
Un aggettivo per esprimere quello che state vivendo, chiedo a Salvo?
"Stancante".
In fine ci salutiamo ma Ficarra & Picone lanciano un messaggio: “Vi aspetto se non avete niente di meglio da fare. Perché se avete di meglio da fare non venite, ci mancherebbe altro...”

Intervista a Sergio Staino

Sergio Staino definisce Bobo il personaggio frutto della fantasia dell’Autore come una sorta di alter ego. Dal 1979, anno della prima pubblicazione sulla rivista Linus, Staino attraverso Bobo racconta avvalendosi nel tempo dei vari media (radio, tv, teatro) l’Italia ed i suo aspetti socio-politici [...]

Intervista audio a Sergio Staino


16:08 minutes (6.47 MB)

Sergio Staino definisce Bobo il personaggio frutto della fantasia dell’Autore come una sorta di alter ego.

Dal 1979, anno della prima pubblicazione sulla rivista Linus, Staino attraverso Bobo racconta avvalendosi nel tempo dei vari media (radio, tv, teatro) l’Italia ed i suo aspetti socio-politici.

Una personalità a tratti razionale in altri sognante. Le sue tavole da anni sono presenti sulle prime pagine del quotidiano l’Unità.

E’ stato il fondatore della rivista "Tango". Nome dato dall’Autore per distaccarsi dai nomi utilizzati in passato e per sottolineare l’amore verso il genere musicale che definisce “molto passionale”.

Staino rappresenta una figura importante nella storia del nostro Paese ad egli il merito di aver fotografato attraverso la vignetta: costumi, mode e politica italiana.

Lo incontriamo per ripercorrere questo percorso attraverso i suoi ricordi.

Il testo dell'intervista:
http://www.patriziolongo.com/interviste/643/interv...

Segui Patrizio Longo su...