rock

Jeff Buckley intervista a 10 anni dalla scomparsa

See video

Luisa Cotardo, una giornalista italiana, ha intervistato Jeff Buckley per la radio nel 1995, a Correggio, Reggio Emilia. Aveva voglia di condividere le sue parole importanti ed ispirate con gli altri.
Un musicista di strada, una sera a Londra, le suggerì di mettere l'intervista in YouTube. Lei lo ha fatto il 29 maggio del 2007, esattamente dieci anni dopo la scomparsa dell'artista.

I Lombroso con Dario Ciffo

Al microfono di EXTRANET ritornano a raccontarsi i Lombroso con Dario Ciffo che già nel 2004 con la pubblicazione del primo album si affaccio nel nostro salotto. Dario è anche l'autore dei testi di questo nuovo album che si intitola “Credi di conoscermi” (2007 – WellDone) un lavoro che vanta diverse collaborazioni dalla scena rock contemporanea da Morgan a Roberto Dell'Era (Afterhours), Enrico Gabrieli (Mariposa), un tributo a Patty Pravo e la registrazione presso le Officine Meccaniche di Mauro Pagani.

E' un disco “fuorioso” così lo definiscono gli stessi Autori rappresenta anche un passo avanti ed un maturità espressiva.

Il vostro secondo lavoro lavoro “Credi di conoscermi” si apre con “Si riparte da zero”. Perché un titolo che lascia intendere un reset?

Perché, è un nuovo disco, dunque, ci si presenta come se fosse la prima volta, vergini, sia musicalmente che nella vita. Uno stimolo per ripartire, per darsi una nuova ragione un nuovo proposito. (...)

Intervista a Gianni Maroccolo: il mio passaggio su questa vita musicalmente parlando

Un'altra icona della musica rock alternativa italiana al nostro microfono. Molti lo chiamano “Re Mida” a voler sottolineare la creatività di Gianni Maroccolo che con disarmante modestia rifiuta questo termine. Artista che da oltre vent'anni è presente sulla scena come musicista e produttore artistico.

Abbiamo voluto concludere questa rassegna del Rock anni '90 incontrando da Giovanni Lindo Ferretti, con cui ha collaborato attivamente, a Ghigo Renzulli, Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli.

Con Marok abbiamo ripercorso gli anni '80 a Firenze, fucina dell'Arte e della musica New Wave italiana. La sua avventura inizia con Litfiba che lo vedono suonare il basso, fedele compagno d'avventura. Ed una rivelazione la chiusura del progetto PGR che arriverà fra pochi mesi. Maroccolo afferma: “Sarà un arrivederci fra me, Giovanni e Giorgio. Sarà il disco d'addio...

Gianni racconta anche del rapporto che ha con internet strumento indispensabile come un'estensione del se e della sua nutrita collezione di dischi di svariati Artisti italiani.[...]

Intervista audio a Gianni Maroccolo: "il mio passaggio su questa vita musicalmente parlando"


19:48 minutes (7.94 MB)

Un'altra icona della musica rock alternativa italiana al nostro microfono. Molti lo chiamano “Re Mida” a voler sottolineare la creatività di Gianni Maroccolo che con disarmante modestia rifiuta questo termine. Artista che da oltre vent'anni è presente sulla scena come musicista e produttore artistico.

Abbiamo voluto concludere questa rassegna del Rock anni '90 incontrando da Giovanni Lindo Ferretti, con cui ha collaborato attivamente, a Ghigo Renzulli, Ginevra Di Marco e Francesco Magnelli.

Con Marok abbiamo ripercorso gli anni '80 a Firenze, fucina dell'Arte e della musica New Wave italiana. La sua avventura inizia con Litfiba che lo vedono suonare il basso, fedele compagno d'avventura. Ed una rivelazione la chiusura del progetto PGR che arriverà fra pochi mesi. Maroccolo afferma: “Sarà un arrivederci fra me, Giovanni e Giorgio. Sarà il disco d'addio...”

Gianni racconta anche del rapporto che ha con internet strumento indispensabile come un'estensione del se e della sua nutrita collezione di dischi di svariati Artisti italiani.

Gianni Maroccolo intervista dai Litfiba alla nuova comunicazione su internet

Lo aspettavo da tempo questo momento è come tutte le cose che si desiderano con particolare attenzione quando arrivano si ha l'impressione che il tempo assuma un altro valore. E' stata la quadratura del cerchio, per alcuni aspetti, al microfono di EXTRANET dopo aver ascoltato Giovanni Lindo Ferretti, Ghigo Renzulli, Francesco Magnelli, Ginevra di Marco e Mauro Pagani è stato il momento di Gianni Maroccolo. [...]

Addio Luca Giacometti

Un saluto a Luca Giacometti di Modena City Ramblers tragicamente scomparso.

Il sito della Band con questa immagine saluta Luca.

Addio dai fans e da tutti quelli che hanno condiviso attimi stupendi.

Rolling Stones un successo senza tempo

Mick Jagger e compagni sono la Band più redditizia nel mercato musicale. La stima dei guadagni pare sia 90 milioni di Euro. A confermare questa notizia è la rivista statunitense di economia e finanze Forbes che nella lista dei personaggi più ricchi del 2007 nella scena musica mette al primo posto i Rolling Stones seguiti dal rap Jay-Z e Madonna. [...]

Malgarbo il bilico fra odio e amore - Intervista

Spesso accade che diverse esperienze s'incontrano e condividono passioni e sogni come in questo caso, si chiamano Malgabro e provengono dal Salento la fucina indiscussa di numerosi talenti.

I Malgabro hanno partecipato a diverse manifestazioni in ambito regionale classificandosi sempre fra le posizioni più interessanti. [...]

Leo Pari e il V-Day!

Leo Pari Firma su commissione di Beppe Grillo l'inno Ufficiale del V-Day, la manifestazione indetta per l'8 settembre!

Leo Pari ha scritto e realizzato l'inno del V-Day, la manifestazione indetta da Beppe Grillo per l'8 settembre. Beppe Grillo l'ha messo sul suo blog e il brano ha già ricevuto l'attenzione di oltre 200.000 click. La canzone è scaricabile direttamente da www.beppegrillo.it [...]

Intervista audio a Mauro Pagani dalla PFM alla Notte della Taranta


4:09 minutes (1.66 MB)

Mauro Pagani, musicista, polistrumetista, cantante. Una vita trascorsa a sperimentare fra diverse culture e tradizioni musicali. Il rock progressivo della “Premiata Forneria Marconi”, prima, di cui anche fondatore poi il blues e le collaborazioni con Fabrizio de Andrè ed ancora incroci musicali nello sperimentare la tradizione etnica di matrice araba, balcanica e medio-orientale.

Il suo laboratorio lo chiama “Officine Meccaniche” quasi a lasciar intendere un luogo dove si assemblano pezzi, forse meglio dire note.

Le stesse che gli hanno permesso di essere considerato dalla critica fra i primi dieci musicisti più bravi al mondo.

Ha visto passare dal proprio studio nomi come Daniele Silvestri, Samuele Bersani, Le Vibrazioni, gli Afterhours, i Negramaro, Stefano Bollani, i Muse, i Franz Ferdinand, Massimo Ranieri.

Lo incontriamo al microfono di EXTRANET per ripercorrere questo percorso e ascoltare le novità apportate alla direzione dell'Orchestra della Notte della Taranta ed. 2007 di cui sarà maestro concertatore ed anche musicista.

Un uomo semplice che si vuole continuare a confrontare con quello che definisce l'universo della musica.

Segui Patrizio Longo su...