pop

Intervista ad Edoardo Vianello: "Replay è il lavoro dell'equivoco"

Il suo nome è legato indiscutibilmente all'idea di festa ed appartiene alla scuola romana dei cantautori. Differente da quella genovese per i toni delle canzoni che hanno come base uno spirito disimpegnato e festoso.

Lo scorso giugno ha compiuto 70 anni e mezzo secolo di carriera. Decide così di festeggiare, questi eventi con un lavoro che propone tre canzoni dell'Artista e alcuni successi: “Il Pullover”, “Sei diventata nera”, “Stessa spiaggia, stesso mare” e “Con te sulla spiaggia” erroneamente attribuite con un nuovo arrangiamento. Quelle canzoni, afferma lo stesso Vianello: «che facevano il verso ai miei successi estivi.»

Al microfono di Patrizio LONGO incontriamo Edoardo Vianello per raccontare di “Replay....l'altra mia estate”. Bentrovato!

Grazie, grazie!

Ed eccoci qui, a parlare di un album che, in un certo senso, raccoglie storia della musica italiana. Di quella musica che si riallaccia ai cantori della scuola romana, di quella musica un po’ spensierata. Come nasce l’idea di "Replay - L’altra mia estate"?

Nasce dal fatto che negli anni ’60, oltre alle mie canzoni, c’erano anche quelle di miei colleghi che, in un certo senso, mi facevano il verso. Sfruttavano l’onda del successo delle mie canzoni per inserirne qualcuna che magari avesse le stesse caratteristiche. Quindi spesso queste canzoni mi sono state attribuite, anche se non le ho mai cantate. Allora ho pensato, in tempi non sospetti, di cantarle tutte io, anche perché gli interpreti originali non cantano più, o non le hanno più nel loro normale repertorio. Sono canzoni rimaste a spasso, orfane.[...]

Sebastien Teillier in Italia per il tour

Protagonista dell’estate appena trascorsa con il singolo “Divine”, torna in Italia lo chansonnier francese Sebastien Tellier per quattro date live, come precedentemente comunicato.

Tellier è un giovane visionario quasi trentenne multi strumentista/cantante che vive a Parigi. Un spirito eccentrico che, dopo l’exploit del debutto di qualche anno fa si prenseta con un disco contro tutte le forme di oppressione chiamato “Sexuality” e prodotto da Guy Manuel de Homem-Christo dei Daft Punk. Quasi un concept album licenziato dall’etichetta Record Makers.

  • 22 ottobre Milano/ Magazini Generalli
  • 23 ottobre Roma/ Circolo Artisti
  • 24 ottobre Modena/Vox Club
  • 25 ottobre Torino/ Hiroshima[...]

 

Intervista a Federico Zampaglione "Il suono dei chilometri"

Nascono nel 1989 dalla scuola dei cantautori romani, Federico Zampaglione e i Tiromancino. Nel corso degli anni hanno raccolto una serie di importanti riconoscimenti anche se hanno modificato più volte la line up della Band.

Le sonorità di Zampaglione sono un ottimo risultato di canzone e ricerca del suono mai convenzionali. Numerosi i successi da: "Tiromancino" (1992), "Insisto" (1994), "Rosa spinto" (1997), "La descrizione di un attimo" (2000), "95-05" (2005), "L'alba di domani" (2007), "Il suono dei chilometri" (2008).

Il cantautore romano oltre alla musica, di cui dichiara di nutrire vera passione, rivolge la propria attenzione anche al cinema realizzando alcuni videoclip e un lungometraggio nel 2006 dal titolo “Nero bifamiliare”. Ultimamente lavora al secondo film, che sarà girato in Austria e come tema sarà rivolto a fatti di attualità.

Al microfono di Patrizio LONGO incontriamo Federico Zampaglione per raccontare di questa alchimia fra musica e immagini d'Autore. Ciao Federico!

Come stai?

Tutto bene! In tour con "Il suono dei chilometri", il secondo greatest hits dei Tiromancino. Due cd che raccolgono la storia di questa band… neo-romantica?

Non so che definizione potremmo darci… sì, sicuramente anche questa potrebbe andare. Il disco più che un best è un live, anche se in realtà contiene effettivamente le nostre canzoni più rappresentative. Ma anche dei ri-arrangiamenti di canzoni meno conosciute. Abbiamo lavorato con molta cura, perché era il primo live che incidevamo. Negli ultimi anni ci siamo dedicati con più passione al live: in passato erano più i momenti in cui si registrava il disco, o quelli dedicati ai videoclip che ci catturavano maggiormente. Il live ci è sempre piaciuto, però abbiamo approfondito meno. Negli ultimi anni, con il rientro di mio fratello nella formazione, è diventato una delle nostre attività più curate. E questo nel disco si sente.[...]

Intervista audio a Federico Zampaglione "Il suono dei chilometri"


14:01 minutes (5.62 MB)

Nascono nel 1989 dalla scuola dei cantautori romani, Federico Zampaglione e i Tiromancino. Nel corso degli anni hanno raccolto una serie di importanti riconoscimenti anche se hanno modificato più volte la line up della Band.

Le sonorità di Zampaglione sono un ottimo risultato di canzone e ricerca del suono mai convenzionali. Numerosi i successi da: “Tiromancino” (1992), “Insisto” (1994), “Rosa spinto” (1997), “”La descrizione di un attimo” (2000), “95-05” (2005),”L'alba di domani” (2007), “Il suono dei chilometri” (2008).

Il cantautore romano oltre alla musica, di cui dichiara di nutrire vera passione, rivolge la propria attenzione anche al cinema realizzando alcuni videoclip e un lungometraggio nel 2006 dal titolo “Nero bifamiliare”. Ultimamente lavora al secondo film, che sarà girato in Austria e come tema sarà rivolto a fatti di attualità.

Al microfono di Patrizio LONGO incontriamo Federico Zampaglione per raccontare di questa alchimia fra musica e immagini d'Autore.

Raf presenta il nuovo disco "Metamorfosi"

Si prepara a tornare sul mercato con il nuovo lavoro "Metamorfosi" che vede anche la moglie, Gabriella Labate, impegnata nella scrittura di alcuni testi. Il disco conterrà nove canzoni inedite che saranno arrangiate nel classico stile raffinato di Raf.

L'album sarà disponibile nei negozi di dischi da venerdì 26 settembre confermando il talento musicale dell'Artista che propone questo lavoro con il singolo “Ossigeno”. Un disco che parla d'amore e sensibilità, lo stesso singolo è una vera dichiarazione d'amore, ma verso chi?[...]

Il suond dei New Order fa discutere fra dance e pop

Per chi ha amato gli anni '80 e soprattutto le sonorità ritmiche del periodo una notizia interessante.

La Rhino Records, label dei New Order sta per pubblicare in versione deluxe i cinque album di questa interessante Band. Ogni album avrà un secondo cd contenente singoli, extended versions, b-sides, remix, oltre ad un booklet con copertina e interviste alla band.

I New Order nascono i primi anni '80 dalla fine dei Joy Division che nel decennio precedente avevano lasciato un'impronta nel panorama dark, rock. Questa nuova Band propone sul mercato una line melodica synthpop alla ricerca di sonorità innovative fra dance pop.[...]

Segui Patrizio Longo su...