pop

Intervista ad Alex Britti: "Punto23"

Intervista ad Alex Britti: "Punto23"

I suoi lavori sono cadenzati nel tempo. Solo quando ha qualcosa da dire propone un disco che suona di «pop italiano». È musicista conosciuto a livello internazionale per stile, bravura e cantante. I suoi lavori propongono all'ascoltatore sempre nuovi schemi stilistici che mescolano i vari generi musicali senza mai dimenticare la musica d'autore italiana.

Ha da poco pubblicato .23 un disco che vanta collaborazioni internazionali quali il bassista Darryl Jones, il batterista Paco Sery, il sassofonista Bob Franceschini e l’arpista Cecilia Chailly. All’album ha partecipato anche uno fra i nomi più illustri del momento, il violinista e arrangiatore Davide Rossi.

Al microfono di Patrizio Longo, incontriamo Alex Britti. Bentrovato!

Grazie, eccomi qua!

Una licenza poetica, con .23. Un lavoro che incentra l'attenzione sulla persona e non sull'altro?

Sì, sulla persona. Sul musicista, e soprattutto sull'artista.

Quindi è un album autobiografico?

Senz'altro, perché è il mio modo di scrivere. Io racconto, quindi per me le parole che scrivo sono l'equivalente del diario segreto di qualcuno. Che nel mio caso non è segreto, perché diventa pubblico. È un modo per sfogarsi, come se raccontassi le cose ad un amico immaginario. È più autobiografico dei precedenti perché penso che ormai, dopo anni di questo mestiere, ho imparato a mettere sempre più a fuoco le cose che ho intenzione di scrivere. Le parole focalizzano meglio i concetti. Per quanto riguarda la musica.

Intervista audio ad Alex Britti: Punto23 è il punto su me stesso, il mio diario

Intervista audio ad Alex Britti: Punto23 è il punto su me stesso, il mio diario

5:35 minutes (3.84 MB)

I suoi lavori sono cadenzati nel tempo. Solo quando ha qualcosa da dire propone un disco che suona di «pop italiano». È musicista conosciuto a livello internazionale per stile, bravura e cantante. I suoi lavori propongono all'ascoltatore sempre nuovi schemi stilistici che mescolano i vari generi musicali senza mai dimenticare la musica d'autore italiana.

Ha da poco pubblicato .23 un disco che vanta collaborazioni internazionali quali il bassista Darryl Jones, il batterista Paco Sery, il sassofonista Bob Franceschini e l’arpista Cecilia Chailly. All’album ha partecipato anche uno fra i nomi più illustri del momento, il violinista e arrangiatore Davide Rossi.

Al microfono di Patrizio LONGO incontriamo Alex Britti.

foto: Ufficio Stampa Universal

A Mr Fantasy: Franco Battiato e la sua Factory

See video

Puntata di Mister Fantasy dedicata alla Factory di Franco Battiato. Con Giusto Pio, Giuni Russo, Alice, Sibilla, Francesco Messina e Alberto Radius.

http://www.youtube.com/watch?v=Dnx_k6SYAUM

Segui Patrizio Longo su...