Lecce

Italia Wave a Lecce dal 14 al 17 luglio con Lou Reed, Paolo Nutini, Kaiser Chiefs, Jimmy Clif, Sud Sound System, Verdena

Italia Wave a Lecce dal 14 al 17 luglio con Lou Reed, Paolo Nutini, Kaiser Chiefs, Jimmy Clif, Sud Sound System, Verdena

Annunciati alcuni tra i personaggi che sie sibiranno sul palco dell'Italia Wave: Lou Reed, Paolo Nutini, Kaiser Chiefs, Jimmy Cliff, Sud Sound System e Verdena. Un cartellone di Italia Wave Love Festival 2011, da giovedì 14 a domenica 17 luglio a Lecce. Cinque i palchi dove si alterneranno stelle del rock e talenti della scena internazionale, band emergenti e nuove scommesse. Oltre cento eventi in quattro giorni, per un progetto che spazia dalla musica alle arti, dedicato ad pubblico curioso, giovane, europeo.

Salento & Jamaica: giovedì 14 luglio ecco sul Main Stage Sud Sound System e Jimmy Cliff. I primi a fare gli onori di casa, Cliff ad infiammare il pubblico con il suo reggae/ska/rocksteady giamaicano doc: autore, attore, cantante, produttore. 40 anni di carriera ed un album nuovo di zecca, ”Existence”, da farci ascoltare.

I tour di Kaiser Chiefs e Paolo Nutini faranno una sola fermata in Italia, questa estate. E sarà ad Italia Wave, venerdì 15 luglio. Occasione unica per gustarsi il pop-soul del songwriter scozzese e la rock band di Leeds, che proprio nei mesi estivi darà alle stampe il nuovo disco, tre anni dopo "Off With Their Heads".

Sabato 16 una vera perla per intenditori: il grande Lou Reed, con una formazione allargata a ottoni e tastiere ed un repertorio incentrato sulle produzioni di fine ‘70. Sempre sabato 16, approda a Lecce il tour italiano dell’anno, quello dei Verdena, sull’onda del successo riscosso con il doppio album “Wow”.

Domenica 17 chiusura italiana con alcune tra le migliori formazioni di casa nostra che festeggeranno i 25 anni di festival.

Sono alcune anticipazioni della prima edizione pugliese di Italia Wave Love Festival, che si articolerà in quattro giornate con la tradizionale formula di “festival urbano”: dallo Stadio Comunale - dove sarà allestito il Main Stage e dove ogni sera suoneranno 4/5 band di caratura internazionale assieme ad alcuni emergenti - alle spiagge salentine, dal centro storico all’Aeroporto di Lepore, dove si esibiranno i dj di Elettrowave. Tutta la città sarà investita dall’onda di Italia Wave, un’opportunità per Lecce, per il Salento e per tutta la Puglia, che si conferma meta del turismo musicale giovanile.

Concerti, spettacoli, incontri, proiezioni cinematografiche e progetti speciali. Uno spaccato culturale del nostro tempo, una ribalta importante per le formazioni musicali emergenti che si esibiscono tutto l’anno nelle selezioni dei contest “Italia Wave Band” e “Elettrowave challenge” per poi esibirsi al festival. Musica ed eventi dalla mattina alla sera, con la maggior parte degli eventi ad ingresso gratuito.

Il cast completo sarà annunciato entro la fine di maggio. Per l’ingresso ai concerti del Main Stage è previsto un biglietto di 15 euro (giovedì 14), 23 euro (venerdì 15) e 25 euro (sabato 16). Fino al primo luglio si può acquistare un abbonamento per i 4 giorni al prezzo di 50 euro. Biglietti e abbonamenti sono in vendita nei circuiti www.greenticket.it - www.boxol.it - www.bookingshow.com.

Italia Wave Love Festival 2011 approda in Puglia a Lecce

Italia Wave Love Festival 2011 approda in Puglia a Lecce

Cambio di location per il Festival che quest'anno festeggia il 25esimo compleanno. Siete tutti invitati in Puglia, a Lecce, dal 14 al 17 luglio 2011.

Grande novità per Italia Wave Love Festival! Come già anticipato i giorni scorsi, Italia Wave Love Festival quest’estate si svolgerà per la prima volta in Puglia: ponte sul Mediterraneo fra oriente e occidente, luogo privilegiato di scambi e incontri, regione pervasa ormai da alcuni anni da una rinascita culturale al centro di un importante processo di sviluppo culturale ed economico.

Una regione in cui l’industria della creatività e il ricco patrimonio musicale - sostenuto attraverso Puglia Sounds, programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale - sono considerati fondamentali per la crescita dell’intera comunità rappresenta terreno fertile per una manifestazione come Italia Wave Love Festival che sin dalla prima edizione rappresenta il punto di riferimento italiano per le culture giovanili.

Un nuovo connubio quello fra il prestigioso festival, la Regione Puglia, la Provincia e il Comune di Lecce: nuova evocativa location per Italia Wave, nuove sinergie territoriali, ma stessa voglia di proporre qualità e incuriosire il pubblico.

Il Love Festival 2011 proporrà quattro giornate dense di eventi che si terranno a Lecce con la tradizionale formula di "festival urbano": dallo Stadio Comunale per il Main stage alle spiagge salentine, dal centro storico all’Aereoporto di Lepore dove si esibiranno i dj di Elettrowave.

Wim Mertens a Lecce per Suono dal Salento 2010

Autore e compositore Wim Mertens ritorna a Lecce nella rassegna Suono dal Salento con un grande concerto per pianoforte e voce, continuando, con la sua personale ricerca, il cammino innovativo nella nuova musica. Il compositore e pianista belga (collezionando una incredibile schiera di imitatori, anche in Italia...) mantiene un ruolo di rilievo come inventore di musiche non convenzionali, come un artista paradigmatico nel frastagliato universo dell’avanguardia europea. Le sue composizioni, improntate da chiari echi provenienti dalla tradizione classica e da una vocazione melodica di matrice popolare, appaiono sostanzialmente leggere, cariche di bellezza, ma anche intrinsecamente complesse, spesso articolate in ardite strutture labirintiche. Sviluppate attraverso un’intricata matassa di citazioni e richiami.

Le storie raccontate non con le parole, ma con l'intima delicatezza del suo personale linguaggio vocale. Un intenso lavoro sempre in equilibrio fra teoria e pratica: la lunga serie di prodotti discografici, dagli album per pianoforte e voce a quelli realizzati con originali piccole e grandi orchestre (fra cui il più recente The world tout court), a quelli dedicati a uno strumento solo (tutti lavori che non nascondono mai il principio di dare al disco il giusto ruolo di oggetto d’arte), le colonne sonore per il cinema e il teatro, la feconda attività concertistica svolta sui palcoscenici di tutto il mondo. In quasi trent’anni di carriera, ha fatto breccia sugli animi più sensibili, ma forse anche su una fetta di umanità contraddittoria e inaridita, preoccupata ma disponibile verso la libertà intellettuale. Verso una spiritualità laica. Verso l'uso dell'intelligenza. E quindi predisposta alla ricchezza dei sentimenti.

Paolo Fresu & Raffaele Casarano live ai Cantieri Koreja di Lecce

Paolo Fresu & Raffaele Casarano live ai Cantieri Koreja di Lecce

Raffaele Casarano & Locomotive duettano con il trombettista Paolo Fresu. Martedì 11 maggio (inizio ore 21.30) i Cantieri Teatrali Koreja di Lecce ospitano un inedito concerto di Raffaele Casarano & Locomotive con la partecipazione straordinaria del trombettista Paolo Fresu.

Durante il concerto saranno eseguiti i brani di Replay, lavoro discografico del sassofonista salentino uscito per Universal Music Italia su etichetta EmArcy. Replay è un disco spumeggiante concepito e diretto da Raffaele Casarano e che ne rappresenta appieno la cifra stilistica, in grado non solo di mettere in risalto il suo stile pirotecnico, ma anche di far apprezzare le sue doti di compositore legato alla tradizione del Salento, un lavoro in cui la fusione fra il jazz e gli umori della terra natia non convivono forzosamente con accostamenti posticci, ma si incontrano in un progetto musicale fluido e potente con la partecipazione di un grande Paolo Fresu, ospite d'eccezione in metà delle tracce dell’album.

Replay è un disco intimo, per alcuni versi "tradizionale" che affonda le sue radici nel Salento per poi allontanarsene volando oltreoceano, proiettandosi direttamente nel cuore della 52a strada a New York. Dieci brani in cui emergono identità, passione, stile: Reverse, 41st street, Saint-Lazare, Skylark, Replay in Salento, Il riposo dei venti, This is New, I love my life, The Fly, Besame Mucho.

Sul palco Raffaele Casarano e Paolo Fresu saranno affiancati da Marco Bardoscia al contrabbasso, Alessandro Napolitano alla batteria, Ettore Carucci al piano, ovvero il combo del Locomotive insieme al quale Casarano ha dato il via a numerosi progetti musicali. Tra gli ospiti della serata Carla Casarano (voce), Dario Muci (voce), Maria Mazzotta (voce), Alberto Parmegiani (chitarra), William Greco (piano), Alessandro Monteduro (percussioni) e l’attore Fabrizio Saccomanno.

Il vecchio pazzo e il giovane barbone, storie extra-ordinarie

Il vecchio pazzo e il giovane barbone, storie extra-ordinarie

A volte ci troviamo difronte a situazioni che sembrano irreali a causa della miseria di valori in cui viviamo.

L'anziano signore che ogni giorno con la sua aria "svanita" passeggia per le vie della città, abbracciando tutti i suoi averi, costituiti da una radio che suona la mazurca ed altre musiche a noi poco note.

Il giovane barbone appena arrivato nell'abituale postazione, dopo aver sistemato anch'egli i suoi averi: una borsa ed un bicchiere, si accomoda ed aspettata un passante disposto a donare qualche moneta. Ma nell'indifferenza più totale delle persone nessuno considera il barbone, tranne il vecchietto che avvicinandosi dona prima un sorriso e poi una monetina.

Intervista audio a Massimo Zamboni: "Live in Punkow" dalla Padania alla Berlino anni '80


3:45 minutes (2.58 MB)

Incontriamo Massimo Zamboni, presso le Officine Cantelmo, per raccontare la sua storia. Quella del chitarrista dei CCCP – Fedeli alla Linea e dei CSI tra Padania e punk dalla Berlino del Muro ai CCCP.

Massimo ripercorre una storia ampiamente descritta nella mia precedente intervista. http://www.patriziolongo.com/interviste/1819/inter...

Un racconto che rivive attraverso video catturati da YouTube dove l'Autore rivive eventi sociali della Berlino degli anni '80, della manifestazione contro il presidente Americano che annunciava la Bomba al neutrone, delle band che suonavano punk. Una serie di ricordi di quel periodo, raccontati da chi li ha vissuti in prima linea.
Un' eredità che Zamboni vuole donare a chi è disposto ad ascoltare.

Una possibile riunione con Giovanni, chiedo?

La risposta sarà: «è una storia che finisce 5 minuti prima di incontrarla».

Alcune foto dell'incontro: http://www.patriziolongo.com/gallery/1907/lincontr...

Segui Patrizio Longo su...