jazz

Il jazz italiano di Ivan Segreto

Giovanni Allevi al nostro microfono a raccontare questo percorso in ascesa.

Il sogno di un bambino che timidamente si avvicina al pianoforte e lo sente subito come qualcosa che ha sempre conosciuto.

Allevi è a Lecce in una delle date del tour internazionale che come annunciato lo ha visto protagonista nei più prestigiosi locali fra cui il Blu Note Jazz tempio della musica d'Autore.

Il suo genere non è classico ma neanche contemporaneo. Rappresenta come pochi altri Autori il punto di confine fra due differenti stili musicali.

Allevi parlando di “pensiero stupendo” sezione nel suo sito ci racconta.

E' un quaderno che raccoglie le sensazioni degli spettatori incontrati nelle numerose date live.

Il mio non è “semplicemente affetto” ma alta considerazione del pubblico. Sono convinto continua l'Autore che l'opera d'arte si realizzi nell'ascoltatore, divenendo egli stesso un'opera d'arte.

L'intervista si conclude salutando l'Artista e ringraziandolo per la disponibilità.

Intervista audio a Ivan Segreto


12:10 minutes (4.88 MB)

Un momento di particolare impegno per il giovane Artista divenuto affermazione della scena Jazz italiana.

Ivan Segreto lo incontriamo in occasione della rassegna “Suoni a Sud”. Come sempre diversi gli aneddoti che potremmo raccontare prima di un’intervista. Un Signore di origini Sicule che aspetta Ivan all’ingresso del Teatro per rivivere un ormai tempo passato.

Un Tour in corso, un disco in lavorazione ed una bimba in arrivo. Queste le priorità dell’Artista che incontriamo al microfono di EXTRANET per continuare un conversazione datata 2005.

Elegante, cordiale, con uno spiccato senso critico Ivan racconta la propria idea di musica.

Leggi intervista:
http://www.patriziolongo.com/interviste/167/jazz-i...

Foto dell'incontro:
http://www.patriziolongo.com/gallery/487/lincontro...

Intervista a Daniele Sepe

Musica partenopea e non solo, jazz, folk e soprattutto creatività. Elementi primari nella personalità di Daniele Sepe. Lo incontriamo al caffè riflettiamo su alcuni temi. L'Atlantide ideale esiste?

Daniele risponde che non crede nell'esistenza di un isola felice. Esistono troppi attriti nella società contemporanea. Il cammino è ancora molto lontano. Parlando di musica ci dice che non vuole uno stile ma una serie di stili. Paragonando il mestiere del musicista a quello del regista portando come esempio Kubrik. Chiediamo a Daniele come nasce un lavoro dove trova l'ispirazione. [...]

Intervista audio a Daniele Sepe


8:51 minutes (3.55 MB)

Musica partenopea e non solo, jazz, folk e soprattutto creatività. Elementi primari nella personalità di Daniele Sepe. Lo incontriamo al caffè riflettiamo su alcuni temi. L'Atlantide ideale esiste? Daniele risponde che non crede nell'esistenza di un isola felice. Esistono troppi attriti nella società contemporanea. Il cammino è ancora molto lontano. Parlando di musica ci dice che non vuole uno stile ma una serie di stili. Paragonando il mestiere del musicista a quello del regista portando come esempio Kubrik. Chiediamo a Daniele come nasce un lavoro dove trova l'ispirazione. La risposta è «Non avere regole. Ogni disco è una storia a parte. Suono esclusivamente in diretta senza partiture...» Inoltre ci dice che sta per essere pubblicato il nuovo lavoro che fa riferimento alla Napoli degli anni '70. Sepe considera il proprio lavoro un divertimento. Racconta che il suo primo album ha venduto solo 160 copie e ricorda il successo arrivato con «Vite perdite» (1993). Un lavoro al quale riconosce un rispetto morale. Un riferimento in chiusura al sito internet www.danielesepe.com. Interamente realizzato dalla stesso Autore. Scelta nata dall'idea che il sito è il tramite con i lettori. Daniele Sepe si racconta al microfono di EXTRANET.

Il testo dell'intervista:
http://www.patriziolongo.com/interviste/571/interv...

Intervista a Renzo Arbore

Una serata indimenticabile. Il vento soffia forte ed ho l'impressione che butti a terra il backstage, dove siamo con il maestro Renzo Arbore. Nonostante il suo grande successo che lo reso internazionale Arbore conferma la propria disponibilità e signorilità. Avevo incontrato il Maestro a marzo 2003 in occasione del suo lavoro "Vintage ma non lo dimostra". Fotografia di un'Italia ricca di canzoni che come afferma lo stesso Artista:"...se fossero state scritte in inglese avrebbero avuto lo stesso successo delle canzoni di  Porter o Garfiled". [...]

Intervista audio a Renzo Arbore


7:19 minutes (2.93 MB)

Renzo Arbore intervistato da Patrizio Longo in occasione della sua visita a Gallipoli (LE).

Il testo dell'intervista è su:
http://www.patriziolongo.com/interviste/554/interv...

Intervista ad Amalia Grè

Amalia Grè racconta il percorso artistico. Si definisce «Jazzista purista» analizzando la prima parte della sua carriera. Dice di avere tre mezzi di comunicazione music-design-writing.

Rappresentano l'aspetto un pò Naif di Amalia.
Alla domanda: Se dovessi pensare un giorni di duettare con un'Artista famoso su chi ricadrebbe la scelta: «Madonna, mi piace molto e poi... non c'entra niente con me, è molto kitch!»  [...]

Intervista audio ad Amalia Grè: "una jazzista pura"


7:54 minutes (3.17 MB)

Amalia Grè ha raccontato il suo percorso artistico. Si definisce «Jazzista purista» analizzando la prima parte della sua carriera. Dice di avere tre mezzi di comunicazione music-design-writing. Rappresentano l'aspetto un pò Naif di Amalia. Alla domanda: Se dovessi pensare un giorno di duettare con un'Artista famoso su chi ricadrebbe la scelta: «Madonna, mi piace molto e poi... non c'entra niente con me, è molto chic»

Segui Patrizio Longo su...