jazz

Ascolti Estivi - disordinati

Ecco cosa sto ascoltando adesso:

  • Manuel Gottsching - E2-E4
  • Chet Baker - It never entered my mind
  • Jack Johnsin - Never Know
  • Stefano Rosso - Una storia disonesta
  • Aphex Twin - Drukqs
  • Louis Armstrong - Live in Florence '52[...]

 

Trio Lescano: "Ultimissime"

See video

Trio Lescano: Ultimissime (1938). Direttore d'orchestra Pipo Barzizza.

http://www.youtube.com/watch?v=iaJdjDOzL9w

Intervista a Salvatore Schisano: "In Treno"

In Treno è il primo lavoro di Salvatore Schisano. Un viaggio fatto da infiltrazioni di musica partenopea, jazz e blues. Un lavoro che inaugura una possibile carriera?

Incontriamo Salvatore Schisano per raccontare di questo suo primo disco. 

Un lavoro che ha di base infiltrazioni di musica Sud Americana ma pone l'accento sulla ricerca delle sfumature?

Con questo lavoro musicale ho cercato di esprimere al massimo la mia interpretazione della musica e della vita. Anche nella mia vita privata io sono costantemente alla ricerca delle sfumature, (che a volte fanno la netta differenza). Le infiltrazioni di musica sud americana mi appartengono da molti anni, sono stato influenzato molto da quel tipo di musica, l'ascolto da sempre.[...]

Intervista a Martino De Cesare: "In a sentimental a sud"

Incontriamo un'Artista che esprime la musica attraverso le diverse chiavi del Jazz con sonorità avvolgenti ed uno stile che rasenta la poesia. Martino De Cesare racconta il suo nuovo lavoro In a sentimental sud.

Un disco che guarda verso quale aspetto del Sud?

Un sud anche diverso, se vuoi... Spesso la mia terra (Puglia) è sempre e solo rappresentata con la pizzica e la taranta, io credo che ci sia ben altro. Le nostre radici appartengono a tutti, ma questo non vuol dire rimanere "tradizionalisti" a tutti i costi. Spesso la musica etnica pugliese finisce spesso per diventare un pretesto anche speculativo, le scelte diventano calcolate, pianificate, e questo quando si parla di Musica e di Arte non và bene. Trovo invece che bisogna guardare con più attenzione alle potenzialità individuali degli Artisti e...se si guarda bene il carattere "Mediterraneo" che ci rappresenta viene fuori. Cominciamo a valorizzare l'aspetto evocativo e fascinoso che questa terra e la sua cultura riesce ad esprimere.[...]

Il nuovo disco per Nicola Conte: "Rituals" fra jazz e suoni moderni

Da tempo nel circuito musicale si chiacchierava sulla pubblicazione del nuovo lavoro per il dj, produttore e musicista Nicola Conte, con cui ho condiviso un importante periodo della mia carriera di conduttore radiofonico alla fine dei '90.

Il nuovo lavoro per  Nicola Conte s'intitola “Rituals” un disco che non deluderà i numerosi addetti ai lavori e gli appassionati di jazz, elemento, quest'ultimo che l'Artista riesce a presentare sempre con una dose estrema modernità.

Ad evidenziare questo carattere, quello di legare canoni classici con ritmiche moderne sono le collaborazioni stabilite da Greg Osby a Michael Pinto, il crooner personaggio del momento, Jose' James ed ancora un fuoriclasse come Till Bronner, Timo Lassy e Teppo Makkinen. Per quelle femminili i nomi sono Kim Sanders, Chiara Civello ed Alice Ricciardi.[...]

Intervista a Fabio Nobile: "Always Love"

Un lavoro che rievoca atmosfere estive a ritmo del jazz e bossa nova. Questi gli elementi di “Always Love” (2008 – Dejavu Rec.) il nuovo disco per Fabio Nobile.

Incontriamo Fabio Nobile per raccontare del nuovo lavoro e del tour preparazione nel frattempo continua la collaborazione con Mario Biondi.

Un album che guarda alla sonorità latina con una buona dose di jazz?

Con “Always Love” ho voluto chiudere un mio cerchio evolutivo personale. E’ Latin, Soul, Bossanova, Melodico e Jazz. Con “Love is gone” Adagio in G Minore ha preso anche un sapore Classico. E’ tutto quello che volevo, per ora.

Sto già lavorando a nuove cose sempre con un occhio alle melodie e al jazz con una forte componente ritmica.

Oggi la sonorità Jazz è alla portata di tutti e a tutti piace sentire un piatto “swing” o una frase di fiati “bop”. Almeno sembra..

L'essere figlio d'arte in qualche modo ritieni sia stato utile?

Devo tutto a mio padre, musicista, e a mia madre che è intonatissima!
Mio padre, pianista, inizialmente ci ha provato, voleva suonassi il pianoforte ma io saltavo da uno strumento all’altro come un matto, ed ogni volta lui mi tirava fuori un disco nuovo.. di quelli buoni. La mia formazione musicale la devo a lui. Mia madre invece tra una piadina e l’altra cantava ed io sono cresciuto cosi, tra un disco una piadina e le canzoni degli anni sessanta canticchiate dalla mia mamma!

Nel disco c'è anche un tributo a Aldemaro Romero. Un tributo alla musica popolare di matrice latino-americana?

Paolo scotti mi ha fatto conoscere Aldemaro nel 2003. Un Artista incredibile con un carisma musicale d’altri tempi. Lui è l’inventore della “Onda Nueva”, la musica venezuelana con melodie importanti e ritmiche in 6/8. Di grande difficoltà esecutiva ma per le orecchie di tutti. Grande. La mia passione per questo Compositore mi ha portato a scrivere un brano tributo. [...]

Segui Patrizio Longo su...