film

Piergiorgio Gay: "Niente paura. Come siamo, come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue"

Piergiorgio Gay: "Niente paura. Come siamo, come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue"

Raccontare un musicista italiano e il suo pubblico per ripercorrere gli ultimi trent’anni del nostro Paese.
Ma possono le canzoni raccontare la società? E può il percorso artistico di un musicista – nel nostro caso Luciano Ligabue raccontare come eravamo e come siamo adesso?

La musica popolare parla di noi, e spesso ci ritrae meglio di tanti saggi o studi sociologici. Parte da un’emozione, dal ritmo, in maniera viscerale. Una canzone può semplicemente rimanere legata a un momento particolare della nostra vita, darci felicità, amarezza o nostalgia nel ricordo. Addirittura "celebrare" un evento cruciale, diventare "rito", nel senso più laico e bello del termine (Ehi, senti senti… questa è la nostra canzone!). Canzoni ed emozioni. Canzoni nello scorrere della vita personale ma anche sociale e politica. Canzoni e memoria. Memoria personale e memoria collettiva, nel duplice senso di memoria di un Paese e memoria di tante persone insieme.

Giorgio Faletti: "L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa..."

"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa... L'importante è quello che provi mentre corri."

Giorgio Faletti da Notte prima degli esami

Intervista ai Drunken Butterfly per "L'ultima risata"

Intervista ai Drunken Butterfly per "L'ultima risata"

Un lavoro nato come sonorizzazione per il film L'ultima risata (Germania, 1924) del maestro del cinema muto W. F. Murnau e regista noto anche per il film Nosferatu il vampiro. Una voce non voce arricchisce questo disco che è impreziosito da sonorità orchestrali. Un lavoro che nasce come sonorizzazione e si trasforma in uno spettacolo live.

Al microfono di Patrizio Longo incontriamo i Drunken Butterfly con Lorenzo Castiglioni per raccontare di un viaggio nato per dar voce ad un film muto?

Come Drunken Butterfly siamo nati come un classico gruppo rock, ma sinceramente cominciavamo ad essere un po' stanchi della solita routine disco – promozione – tour, anche perché oggi l’offerta di gruppi sul mercato è divenuta completamente sproporzionata rispetto alla domanda di locali e organizzatori per cui, non appena ci si è presentata l'occasione, ci siamo buttati a capofitto su quello che, a nostro avviso, è un progetto decisamente più accattivante e particolare.

Come nasce una colonna sonora?

Diciamo che inizialmente ci siamo limitati a guardare il film tantissime volte, ognuno per proprio conto ed anche tutti insieme, per cercare di entrare il più possibile nel mood e farlo nostro, dopodiché abbiamo cominciato a suddividere L'ultima risata cercando di individuare un certo numero di scene ben definito. Solo a questo punto abbiamo preso in mano gli strumenti e abbiamo cercato di comporre la musica che meglio si potesse adattare ad ogni particolare scena.

Max Gazzè: "Mentre dormi"

See video

Il nuovo lavoro per Max Gazzè s'intitola Mentre dormi. Brano utilizzato come soundtracks del film Basilicata Coast to Coast diretto da Rocco Papaleo.

Ferzan Ozpetek: "Non farti mai dire dagli altri chi devi amare..."

"Non farti mai dire dagli altri chi devi amare, e chi devi odiare. Sbaglia per conto tuo, sempre"

dal film Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek

I Gorillaz si raccontano in "Bananaz"

Sono una band che si rappresenta attraverso i cartoni animati. I Gorillaz durante il percorso artistico non hanno mai sbagliato una canzone e raccontano la scalata al successo con un dvd intitolato Bananaz in distribuzione a fine maggio.
E' il primo film che documenta il lavoro creativo fra Damon Albarn e Jamie Hewlett ideatori del progetto.

A raccontare questa relazione lavorativa il regista ed amico Ceri Levy che ha seguito per diversi anni le scelte artistiche dei Gorillaz fra studio e live. Inviati a partecipare al lavoro anche Dennis Hopper, De La Soul, D12, Ibrahim Ferrer ed altri.[...]

In arrivo Batwoman: bellissima, sofisticata e lesbica

Il signor Bruce Wayne dopo aver combattuto il crimine a Gotam City nelle vesti di Batman lascia un erede al passo con i tempi: Batwoman, rossa, sofisticata, bellissima e lesbica.

Kathy Kane da quanto rilevato dal sito The Independent sarà Batwoman, personaggio ideato dai creatori della Dc Comics gli stessi di Superman, al quale sarà affidato il ruolo di proteggere la città.[...]

I Negramaro firmano la colonna sonora di "Italians"

Ascoltando la radio apprezzo l'eleganza di Giualiano Sangiorgi, che voltando lo sguardo alle canzoni della propria infanzia, rende tributo a Domenico Modugno reinterpretando la canzone Meraviglioso. Il singolo, estratta dal Cd San Siro Live, presenta un "nuovo" Giualiano Sangiorgi il quale abbandona a nostro avviso il falsetto provando un nuovo registro.

Meraviglioso sarà usata come colonna sonora di Italians il film nelle sale italiane a fine gennaio. Le riprese sono state effettuate in due tempi: il primo con Sergio Castellitto e Riccardo Scamarcio è stato girato fra Roma, il Marocco e gli Emirati Arabi mentre il secondo con Carlo Verdone ha come scenografia la città di San Pietroburgo.[...]

"Twilight" la storia del vampiro e le musiche del film

Nelle sale cinematografiche italiane è finalmente arrivata l'attesa pellicola che ha riscosso un successo internazionale in breve tempo. Stiamo parlando di Twilight un film che sembra primeggiare sul podio allo stesso livello di Titanic ed Harry Potter.

La pellicola è stata presentata in anteprima, solo 15 minuti, alla scorsa edizione della Festa Internazionale del Cinema di Roma, raccogliendo numerosi consensi. La storia, tratta dal romanzo della scrittrice Stephenie Meyer dai noi intervistata qualche tempo addietro, ha del romantico, del fantastico ed dell'horror allo stesso tempo. Sarà questo il motivo del successo?[...]

Il film "Amore che vieni amore che vai" di Daniele Costantino

Amore che vieni, amore il nuovo  film di Daniele Costantini, iberamente tratto dal libro Un destino ridicolo di Fabrizio De André e Alessandro Gennari del 1996. Il film è previsto nella sale cinematografiche dal 14 novembre.

E' la Genova degli anni 60, ad essere raccontata, attraverso la storia di tre uomini in giro fra locali, i vicoli, le strade della città. Al tempo stesso è, questo, il periodo dove nascono le più belle canzoni del cantautore, attento ad osservare i più deboli. Quelli che lo stesso De Andrè definisce: «i figli della luna».

Segui Patrizio Longo su...