Dear Mr. Fantasy

Intervista a Carlo Massarini: "Dear Mr Fantasy" il foto-libro

dear-mr-fantasy-11-09_0.jpg

Erano gli anni '80 quando un signore vestito di bianco, in uno studio avanguardistico, per i tempi, proponeva video musicali e parlava di videoarte. Anticipando, così, il fenomeno della televisione musicale.
I video trasmessi erano quelli di Lou Reed, Jimi Hendrix ma c'erano anche cantanti come il Gruppo Italiano e Ivan Cattaneo.

Parliamo del programma Mr. Fantasy e del suo ideatore che annuncia ufficialmente la pubblicazione di un foto-libro nella pagina di un social-netowk, per non smentire la passione verso i new media.

Nel precedente incontro, in chiusura, l'Auotre raccontava di questo libro: Dear Mr Fantasy (2009 – Rizzoli) a cui stava lavorando.

Al microfono di Patrizio Longo incontriamo Carlo Massarini. Bentrovato Carlo!

Bentrovato a te, ed un saluto a tutti i tuoi abbonati di Yahoo.

Dear Mr Fantasy potremmo definirlo un diario o un foto-racconto?

Tutti e due. Da una parte è un mio racconto personale, una mia biografia, attraverso una serie di incontri e di episodi che si sono succeduti in quegli anni. Diventa anche una cosa generazionale, perché io ho vissuto quello che vivevano molti ragazzi in quegli anni. Non è un'operazione di nostalgia: non mi guardo mai troppo indietro, anche musicalmente parlando. Da venti o trent'anni avevo quest'enorme quantità di materiale: ho scansionato qualcosa come quindicimila fotografie, ho riascoltato la musica di quegli anni, e ho cominciato a scrivere. E' stata una scrittura molto lunga, c'è voluto quasi un anno a finire tutto. Sono molto pignolo, perfezionista: riascoltavo tutti i dischi della persona di cui scrivevo... è stato un po' un bagno di memoria, un riportare alla luce molti ricordi per fissarli. Quello che ne viene fuori è un bel racconto dei tredici anni di una generazione che – letteralmente – scopriva il rock. All'epoca il rock non era trasmesso dai grandi mass media: c'era qualche rivista, ma non era ancora radicato nel tessuto giovanile com'è adesso. Quegli artisti per noi erano dei grandi punti di riferimento.[...]

Intervista audio a Carlo Massarini: "Dear Mr Fantasy" il foto-libro

Dear Mr Fantasy

14:05 minutes (9.67 MB)

Erano gli anni '80 quando un signore vestito di bianco, in uno studio avanguardistico, per i tempi, proponeva video musicali e parlava di videoarte. Anticipando, così, il fenomeno della televisione musicale.
I video trasmessi erano quelli di Lou Reed, Jimi Hendrix ma c'erano anche cantanti come il Gruppo Italiano e Ivan Cattaneo.

Parliamo del programma Mr. Fantasy e del suo ideatore che annuncia ufficialmente la pubblicazione di un foto-libro nella pagina di un social-network, per non smentire la passione verso i new media.

Nel precedente incontro, in chiusura, l'Autore raccontava di questo libro: Dear Mr Fantasy (2009 – Rizzoli) a cui stava lavorando.

Il viaggio nel passato di Carlo Massarini con il foto-libro "Dear Mr.Fantasy"

Dear Mr Fantasy

Non smentisce la propria attitudine alla sperimentazione Carlo Massarini, come annunciava al microfono di Patrizio LONGO nell'intervista del 2008, è tornato con il foto-libro: Dear Mr.Fantasy (2009 – Rizzoli) e lo annuncia nel profilo del social network Facebook.

Un libro ma soprattutto un diario fotografico che ripercorre la carriera da foto reporter di un ragazzo che dalla fine degli anni '60 ai primi anni '80 vive i principali eventi musicali che si svolgono in Italia con Artisti nazionali ed internali.

A Carlo Massarini deve essere riconosciuto un carattere da innovatore e soprattutto di grande conoscitore della scena musicale.[...]

Segui Patrizio Longo su...