cover

Maxence Cyrin: "Unfinished Sympathy"

See video

Maxence Cyrin: Unfinished Sympathy

Ministry of Sound - Chilled II - 1991 - 2009 CD

Intervista a Fiorella Mannoia: "Il Tempo e l'Armonia"

Intervista a Fiorella Mannoia: "Il Tempo e l'Armonia"

Un periodo artisticamente intenso, un disco che guarda alla scena latino americana, un tour acustico a favore del terremoto in Abruzzo del 2009 e adesso il nuovo lavoro intitolato Il Tempo e l'Armonia.

Al microfono di Patrizio Longo incontriamo Fiorella Mannoia. Bentrovata Fiorella?

Grazie, buongiorno a tutti!

Il Tempo e l'Armonia: quale la stretta relazione fra questi elementi?

Questo titolo ha un duplice significato. Il primo è che la musica è costituita dal tempo e dall'armonia, che è la prima impressione, la prima idea che mi è venuta. Però mi piaceva molto anche l'altro possibile significato, il riferimento al fatto che spendiamo la nostra vita a cercare di vivere con armonia il nostro tempo. È la cosa più difficile, bombardati come siamo da tante cose, tante notizie. Anche nella civiltà occidentale, non è semplice trovare il tempo per ricreare l'armonia tra noi, tra noi e gli altri, tra noi e la natura. È un cammino molto difficile, che noi esseri umani facciamo regolarmente. Perché è a questo che aspiriamo: a vivere in armonia il nostro tempo.

Intervista ai Terzobinario: "La prima volta"

Intervista ai Terzobinario: "La prima volta"

Per raccontare della loro musica ascoltiamo il brano La regola degli opposti che sembra essere alla base della filosofia dei Terzobinario.

Il loro album s'intitola: La prima volta. Incuriositi dalla cover del brano di Paolo Conte: Via Con me incontriamo al microfono di Patrizio Longo, Michele Negrini voce e chitarra della band, per raccontare di questo percorso sonoro.

Bentrovato Michele?

Bentrovato Patrizio!

Iniziamo a raccontare dove trova la scelta di una cover di Via con me?

Innanzitutto devo dirti che questa cover sta incuriosendo molto... erano state fatte già molte versioni di questo bellissimo pezzo di Conte, talmente diverse fra loro che, forse, sembrava un brano già "spremuto" abbastanza. E invece, probabilmente, è un brano con talmente tante sfumature che ogni versione, dove riesce, ne valorizza colori diversi, tutti presenti nella versione originale. La scelta è caduta su Conte perché è un autore che cammina su un filo fatto di chiaroscuri, di accenni, di musiche che si incastrano con le parole; che riesce in modo magistrale, a rendere, senza necessariamente esplicitarlo mai, l'importanza di mantenere uno sguardo pieno di stupore sulla realtà, uno sguardo che si avvicina sempre all'umanità dei suoi personaggi, senza giudicarli troppo... e su "Via con me" perché abbiamo voluto rischiare, tirando fuori una luce nuova, per rendere omaggio a tutti i colori che dalla sua tavolozza Conte ha voluto mettere in questo brano.

Perché TerzoBinario?

Ha un po' a che fare con quanto ti dicevo prima. Si sa che i binari sono due. Il Terzo, sembrerebbe superfluo. Eppure, a nostro avviso è quello più interessante. Troppo spesso nel nostro tempo ci viene presentata la realtà come "o così, o così: scegli!". Come se tutto fosse già definito e che ognuno di noi dovesse schierarsi pro o contro l'uno o l'altro. E se invece la strada buona fosse proprio quella da inventare?!
Per noi stare sul "Terzobinario" vuol dire cercare di ricordarci sempre che in ogni situazione c'è una possibilità diversa. Che è necessario mantenere gli occhi dello stupore anche nella quotidianità. Che invece di fare la guerra per decidere se ha ragione il bianco o il nero è più interessante utilizzare il proprio tempo a conoscere tutte le sfumature del grigio e a scoprire che ci sono molti altri colori fra cui scegliere.

Erica Mou: "Don't Stop"

See video

Erica Mou in cover di Fleetwood Mac - Don't Stop (1977) è il brano che da il titolo allo storico album della band.

http://www.youtube.com/watch?v=Ce1bBcDviAU

Intervista a Nerio Poggi: "Rhythm of life" le sonorità nu-jazz

Papik è un progetto nato da un'idea del produttore romano Nerio Poggi, autore e arrangiatore che spazia tra sonorità nu-jazz, soul e pop. Il primo lavoro di questo progetto s'intitola Rhythm of life per Irma la Douce.

Sono 14 le tracce sonore con le collaborazioni delle voci di Ely Bruna e Alan Scaffardi. Interessanti le cover con E la chiamano estate di Bruno Martino e Crazy di Gnarls Barkley.

Incontriamo al microfono di Patrizio Longo l'ideatore del progetto, Nerio Poggi per raccontare come sono stati selezionati i brani.

Come nasce la collaborazione con Ely Bruna e Alan Scaffardi?

Ely Bruna l'ho conosciuta a Roma nel 2000 presentatami da un mio amico chitarrista in quanto mi serviva una cantante per le mie composizioni. É stato amore a prima vista. Alan me lo ha presentato e consigliato Mario Biondi, è un grande cantante e un caro amico.[...]

Per i terremotati dell'Abruzzo: "Domani 21/04/09"

Diversi gli Artisti che a seguito del terremoto in Abruzzo hanno voluto dare un contributo per aiutare la popolazione. Numerose le iniziative, tutte degne di nota ed ammirazione soprattutto per la sensibilità che contraddistingue noi italiani.

Il contributo musicale viene promosso da Lorenzo Cherubini e Giuliano Sangiorni dei Negramaro che coinvolgono un pò di amici, invitandoli presso le Officine Meccaniche di Mauro Pagani. Il quale ha messo a disposizione il laboratorio, che descriveva durante intervista come un un luogo dove si assemblano i  pezzi, forse meglio dire le note.

La canzone è stata  pubblicata da Pagani nel 2003 con il titolo di Domani. Per la situazione il brano viene rinominato in Domani 21/04/09.

Il brano è stato registrato lo scorso 21 aprile e sarà commercialiazzato il 6 maggio  maggio sia in formato digitale che su Cd. I proventi ricavati saranno interamente devoluti ai terremotati nell’ambito della campagna “Salviamo l’arte in Abruzzo”.

Un progetto che si si propone di sostenere gli interventi di ricostruzione e restauro del Conservatorio “Alfredo Casella” e della sede del Teatro Stabile d’Abruzzo dell’Aquila colpiti dal sisma.

A seguito verrà realizzato anche un videoclip e un libro fotografico curato dallo scrittore Paolo Giordano.

Alla corte di Pagani hanno partecipato: Ligabue, Laura Pausini, Gianna Nannini, Giorgia, Claudio Baglioni, Tiziano Ferro, Elisa, Franco Battiato, Gianni Morandi, Cesare Cremonini, Francesco Renga, Piero Pelù, Gianluca Grignani, Morgan, Carmen Consoli, Nek, Luca Carboni, Elio e le Storie Tese, Giusy Ferreri, Antonello Venditti, Fabri Fibra, J-Ax, Max Pezzali, Caparezza, Al Bano, Massimo Ranieri, Samuele Bersani, Mango, Ron, Roy Paci, Frankie Hi Nrg, Dolcenera, Negramaro.[...]

Susan Boyle incanta il pubblico con la sua voce

Non sempre la bellezza ripaga in particolare in questo periodo, dove nell'ambiente dello spettacolo, si affacciano personaggi singolari come Arisa e ad andare oltremanica si incontra Susan Boyle.

Chi l'avrebbe mai pensato che questa casalinga, volontaria nella chiesa scozzese così lontana dai canoni televisivi con la sua voce avrebbe incantato milioni di persone.

Si è candidata al format televisivo Britain's Got Talent e se in un primo momento è stata derisa appena ha iniziato a cantare ha lasciato tutti in silenzio facendo sognare il pubblico con la sua voce.[...]

Matteo Becucci: il vincitore di X-Factor per la seconda edizione

Si è concluso domenica il talent show X-Factor che alla seconda edizione ha dichiarato vincitore Matteo Becucci, al quale è andato il super contratto discografico. Al secondo posto i The Bastard Sons of Dioniso, per lo stupore di molti, e di seguito Yuri.

A portare al successo Matteo un abile Marco Castoldi in arte Morgan che nella precedente edizione presentò gli Aram Quartet.

Una strana abitudine si verifica ai primi classificati nei programmi televisivi. Il vincitore non coincide mai con quello morale e di prove ce ne sono diverse, non ultima quella della passata edizione di X-Factor dove vinsero gli Aram Quartet ma ai vertici delle classifiche finì Giusy Ferreri. Ed anche in questa edizione sembra ripetersi questa regola. Basti accendere la radio per ascoltare le canzoni di Noemi e dei Bastard che anch'io davo come vincitori.[...]

Segui Patrizio Longo su...