abbandono

Adotta uno dei 50 cani sepolti vivi nella neve

Adotta uno dei 50 cani sepolti vivi nella neve

Ricordate la grande nevicata di febbraio? Roma in tilt, la Romagna sotto metri di neve, borghi e paesi isolati, persone bloccate in casa senza luce, acqua e gas. E tanti animali in sofferenza.

Da qui parte la nostra storia. Una storia alla quale si vuole scrivere l’happy end. Siamo a Novafeltria, in provincia di Rimini, una delle località della Valmarecchia -Emilia Romagna- più duramente colpite dall’ondata di neve. Cinquanta cani del canile di Fagnano di Talamello, in collina nei pressi di Novafeltria, rimangono sommersi sotto tre metri di neve, caduta in soli due giorni. Totalmente isolati. Senza cibo né acqua.

La Protezione Civile non sa come aiutare tutti. Alcune frazioni sono del tutto inaccessibili: decine di famiglie in difficoltà, strade cancellate dalla neve, forniture di luce, gas e acqua completamente saltate. I cani sono fuori, al freddo. La temperatura intorno a -15 gradi. Nel rifugio c'è un cane operato da pochi giorni ed un altro in fase terminale. La lunga strada che porta al canile non esiste più. Sommersa da un muro di neve.

Un piccolo esempio di collaborazione tra pubblico e privato” sottolinea il sindaco. “Insomma, ci si sta impegnando tutti per trovare un bel finale a una storia dura”. Forza, allora. Le famiglie disposte a “farsi adottare” si facciano avanti. Marino, Vasco, Lilla, Dana e tutti gli altri se lo meritano proprio.

Le foto dei cani da adottare

Per info ed adozioni: contatta SERENA Tel. 320.800.45.74 email: serena20@libero.it. A tutti coloro che adotteranno un cane, Almo Nature regalerà un mese di cibro gratis: non appena ricevuta copia del certificato di adozione firmato da Serena, sarà inviato un voucher per ritirare il cibo presso il negozio più vicino.

AIDAA: SMS per segnalare un abbandono

AIDAA: SMS per segnalare un abbandono

Parte oggi in tutta Italia la campagna AIDAA: Io lo segnalo contro il maltrattamento degli animali domestici. Con un semplice SMS sarà possibile segnalare, anche in maniera anonima, un caso di maltrattamento di animali domestici di cui si sia venuti a conoscenza.

L'SMS dovrà essere inviato al n. 348 7611439 (in servizio 24 ore su 24), e dovrà contenere dati inerenti al tipo di animale maltrattato, al tipo di maltrattamento e l’indirizzo esatto in cui avviene il maltrattamento.

AIDAA informerà immediatamente le forze dell’ordine della segnalazione ricevuta, e nei casi più urgenti ricontatterà il mittente del messaggio per avere ulteriori informazioni per poter affrontare il caso nel più breve tempo possibile.

Il servizio è attivo dalle h. 8.00 di oggi, sabato 5 Giugno 2010.

Io lo segnalo è il primo servizio di segnalazione via SMS a livello nazionale di reati contro gli animali domestici, la questione del maltrattamento di animali è molto spesso oggetto di segnalazioni – ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA – ma in molti casi è difficile intervenire se la segnalazione e la conseguente richiesta di intervento alle forze dell’ordine non avviene in tempi rapidi. Da qui l’idea semplice ma incisiva di usare il mezzo dell'SMS per segnalare in tempo reale i maltrattamenti a cui sono sottoposti gli animali domestici. Siamo certi che – prosegue Croce – se gli SMS conterranno i dati precisi vi sarà uno snellimento nelle procedure di intervento, in modo sia da tutelare il benessere degli animali, ponendo termine al maltrattamento, sia anche permettendo l’individuazione e la relativa denuncia dei responsabili degli atti di violenza sugli animali. Unica raccomandazione – conclude Croce – è quella di essere precisi nel testo dell'SMS, ricordandosi di indicare tipologia di animale e razza del medesimo, tipo di maltrattamento subito e indirizzo esatto in cui il maltrattamento ha o ha avuto luogo.

Esempio di SMS tipo :

1. Cane razza carlino picchiato dal padrone visto stamattina v rimembranze 7 milano
2. Gatto chiuso sul balcone da 9 giorni condominio 4 piano v rossi 24 roma
3. Oca alla catena giardino villa p.zza ermenegildo 141 viconago (va)

Archimede: "Campagna sociale contro l'abbandono degli animali"

See video

La campagna, promossa da quattro tra le più note Associazioni Nazionali attive nellambito del rispetto e della protezione degli animali: OIPA, Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Gaia Animali e Ambiente, e Freccia 45, è stata resa possibile grazie alla collaborazione di Pets and The City, la guida dedicata a chi ama gli animali e alla società di produzione Crackartoons Studios con Ubik Visual Effects.

Leggi il resto su www.oipaitalia.com

La famiglia: lo coccolava ma all'arrivo del figlio lo considera una bestia feroce e lo abbandona

E' stato considerato, come spesso accade, il gioco del momento, il “bene” che andava a far dimenticare altri problemi.

Questa è la storia di questo cane che dopo essere stato accudito da una famiglia “amorevole” che non aveva figli, all'arrivo degli stessi, è stato dimenticato. Anzi è stato considerato come una bestia feroce pericolo per il bambino.

Che vergogna leggere queste storie e soprattutto sapere che esistono persone di questo livello. Preferisco non sprecare altre parole ma segnalare questa situazione.[...]

La sua fine è "quasi" segnata: essere abbandonata o finire in un canile lager

Il suo destino è segnato: finire in uno dei peggiori canili peggiori del Sud, in proivincia di Napoli. Attualmente il cane è con la proprietaria, una Signora di origini rumene che a breve, fine mese, tornerà al suo paese è vuole lasciare il cane in Italia: abbandonandolo o portandolo in un canile lager.

Si richiede un soggiorno anche temporaneo, non è possibile pensarla rinchiusa in un canile. Il cane è di media taglia, giovane, dolcissima anche con i suoi simili. Vaccinata, abituata a vivere in appartamento.[...]

Aiutiamo a trovare una casa per Rocky

Nello sguardo di questo cane si legge il desiderio di essere amato. Uno sguardo che appartiene a tutti i cani abbandonati e rinchiusi nei canili.

Si chiama Rocky è un cucciolo, ha 11 mesi ed è stato abbandonato 4 volte perché affidato a famiglie sbagliate.

Lo hanno considerato come se fosse un peluche da prendere e buttare quando si trova un altro divertimento.

Per avere info sull'adozione e vedere il filmato:

Associazione Onlus Canili Milano
Tel 338/8360753 - www.canilimilano.it

Il tuo contributo può essere anche solo diffondere questo messaggio.

Adotta un cane che rischia la soppressione a Catania

Un animale nella sua infinità dignità da sempre lezioni di vita agli esseri umani. Un grido proviene da Catania dove è rinchiuso in un canile un giovane esemplare, rinchiuso in un box piccolo. Il cane rischia la soppressione senza motivo.

Anch'egli vittima di un abbandono, magari acquistato per gioco o per far divertire i bimbi e poi buttato via in mezzo ad una strada. Per chi lo volesse prendere in affido il cane rivolgersi a questo numero 340 9264550

fonte OIPA Italia - Ufficio Stampa

Intervista a Giorgio Panariello: "Dal mio meglio live"

Arriva dal mondo dello spettacolo un contributo ad un problema che spesso viene dimenticato l'abbandono e i maltrattamenti sugli animali. E' Giorgio Panariello che s'impegna attraverso il tour “Del mio meglio live”, che lo vede protagonista nei teatri italiani, a diffondere questo messaggio sociale.

Una nobile iniziativa che ha permesso per la prima volta di riunire le principali associazioni del settore: Lega Nazionale per la Difesa del Cane, LAV, ENPA, Animalisti Italiani.

Un anticipazione l'abbiamo ascoltata durante la presentazione del Premio Barocco 2008. Al microfono di Patrizio LONGO incontriamo Giorgio Panariello attore, comico, showman che riscuote notevoli consensi dal pubblico sempre attento alle sue battute.

Al microfono con Patrizio LONGO, incontriamo durante una tappa del suo tour nazionale Giorgio Panariello. Ciao Giorgio!

Una “freschissima” tappa, aggiungerei. Buongiorno a te e a tutti!

Uno spettacolo che va da Shakespeare a Renato Zero, guardando, analizzando e denunciando anche un problema come quello dei cani abbandonati, per tornare poi a Tiziano Ferro, Renato Zero, tutta la carovana di personaggi che interpreti con il tuo stile.

È un varietà, quindi ci deve essere la varietà. Si parla un po’ di tutto, e poi io sono specializzato nell’osservare i tic. Cioè nell’osservare “noi”, perché io non mi ritengo diverso da chiunque altro. Faccio solo un mestiere diverso, ma in fondo sono anch’io un precario di lusso. Se il pubblico ci volta le spalle andiamo tutti in giro a cercarci un altro mestiere. Mi sento vivo con la gente, vivo nel quotidiano con le persone che non fanno questo lavoro, e quando scrivo i miei monologhi non faccio altro che mettere la mia esperienza quotidiana nel sociale. In questo spettacolo si affrontano tematiche serie, ma è soprattutto uno spettacolo comico, quindi questi temi si affrontano alla mia maniera: tra una battuta e l’altra all’improvviso ti dico una cosa che ti fa riflettere. Sembra strano: analizzo il testo di una canzone di Gigi D’Alessio, e subito dopo ti dico che Shakespeare ha fatto di meglio.[...]

Oipa e City Angels in spiaggia in piazza contro l'abbandono

Volontari Oipa e City Angels in spiaggia in Piazza Castello a Milano contro l'abbandono degli animali.

In Piazza Castello a Milano il 17/07/08 saranno presenti Ellen Hidding, Beppe Convertini e Jo Squillo.

Con la partecipazione istituzionale di Gianluca Comazzi, Garante per la tutela degli animali del Comune di Milano, di Edgar Meyer, responsabile dell'ufficio diritti animali della Provincia e con il contributo del quotidiano Metro che ogni estate riserva uno spazio a di "di metro mi Fido" sezione del giornale che si occupa di randagismo e abbandono.

Anche quest'anno i nostri ombrelloni colorati, gli asciugamani e le sdraio, i nostri volontari vestiti da spiaggia e tanti cani scodinzolanti simuleranno una felice vacanza in spiaggia, tutti insieme, idealmente senza abbandoni.[...]

Un aiuto a Rasty: quando la follia diventa realtà

Da: www.adica.org

Quella di Rasty (è un incrocio di Pastore bergamasco, nato nel 2005) è una storia  triste e tragica. Fino ad un mese fa Rasty viveva in una cascina, era libero e conviveva pacificamente con altri cani. Per motivi che non sappiamo, il suo ex proprietario aveva deciso di ammazzarlo, purtroppo il suo tentativo è fallito. Nonostante la sprangata in testa, Rasty era sopravvissuto. Da quel giorno il cane ha dovuto subire percosse di ogni genere e l'unica salvezza per lui era quella di rifugiarsi nella sua campagna, dove, da solo, poteva sentirsi più al sicuro. Purtroppo però, dopo le ore trascorse in solitudine, Rasty tornava sempre a casa dove lo aspettavano botte e calci[...]

Segui Patrizio Longo su...