La famiglia: lo coccolava ma all'arrivo del figlio lo considera una bestia feroce e lo abbandona

E' stato considerato, come spesso accade, il gioco del momento, il “bene” che andava a far dimenticare altri problemi.

Questa è la storia di questo cane che dopo essere stato accudito da una famiglia “amorevole” che non aveva figli, all'arrivo degli stessi, è stato dimenticato. Anzi è stato considerato come una bestia feroce pericolo per il bambino.

Che vergogna leggere queste storie e soprattutto sapere che esistono persone di questo livello. Preferisco non sprecare altre parole ma segnalare questa situazione.

Un cucciolo che sentendosi abbandonato ha deciso di rifiutare qualsiasi contatto umano anche quegli primari per l'alimentazione.

Attualmente il cane, un maschio di circa 2 anni, si trova in un rifugio rintanato dietro una cuccia senza voler ne mangiare ne bere.

E' richiesta adozione urgente da persone che nutrono amore e rispetto per gli animali.

Chi lo ha in cura dichiara: «Per un adozione buona siamo disposti a portarlo ovunque».

Per inf.: Carla 3355250692 - Silvia 3899680355 - Alessia 3408111668

fonte: newsletter OIPA del 24/11/08

Segui Patrizio Longo su...