Sociale

Un aiuto al canile di Aragona

Un aiuto al canile di Aragona

Dalla Newsletter di OIPA del 02/04/2010

"Qualche giorno fa ci siamo riuniti con i soci-volontari della sezione e ci siamo trovati tutti in accordo nella scelta di aiutare il canile di Aragona. Riportiamo il link del sito che è stato realizzato da alcune associazioni, locali e non, per rendere nota la situazione di Aragona è www.nelnomedelcane.org

La raccolta cibo che abbiamo aperto è destinata a loro, aiutateci!"

Laura Samaritano, delegata OIPA Agrigento e Provincia

Al seguente indirizzo è possibile effettuare una adozione a distanza.

La denuncia di Greenpeace a Nestlé per "Kit Kat"

La denuncia di Greenpeace a Nestlé per "Kit Kat"

Dalla Newsletter di Greenpeace del 2/04/2010 da Chiara Campione - Responsabile Campagna Foreste

Kit Kat - croccante cioccolato che distrugge le foreste. Nestlé, il produttore di Kit Kat, acquista olio di palma da aziende che stanno devastando la foresta pluviale indonesiana, minacciando la sopravvivenza delle popolazioni locali e spingendo inevitabilmente gli oranghi verso l’estinzione.

Tutti abbiamo bisogno di una pausa ogni tanto ma non vogliamo per questo renderci responsabili della distruzione di una preziosa foresta pluviale.

Una Pasqua senza agnelli e crudeltà

Contro la mattanza di agnelli, capretti e tanti animali in nome della tradizione Giovedì 1 aprile 2010, dalle 10.30 alle 12.30
Piazza Duomo ang. via Mercanti – Milano

Gli attivisti OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) e delle associazioni City Angels e Vita Universale manifesteranno a favore di una Pasqua vera e piena di pace, che non preveda il consueto massacro di animali destinati alla tradizione della tavola.

Volontari travestiti da agnelli, protesteranno con foto e cartelloni dando voce ad agnelli e capretti ma anche a tutti gli animali, che non possono difendersi e finiscono macellati per “santificare” una tavola che potrebbe essere imbandita con ottimi menù a base di ingredienti a base di ricette prive di carne.

Verranno mostrati video che documentano l’oscenità dei viaggi della morte, la paura degli animali, la loro sofferenza e la crudeltà del macello Massimo Comparotto, presidente dell’OIPA, dichiara: ”Ogni anno in Italia, solo per l’occasione della Pasqua vengono uccisi circa 600.000 agnelli, senza contare i capretti e tutti gli altri animali, molti di questi subiscono, tra le altre cose, la sofferenza del trasporto senza soste, senza cibo e senza acqua. La maggior parte di essi provengono infatti dai Paesi dell’Est Europa perché i prezzi sono bassissimi e si può anche rischiare l’invenduto”.

Adozione per un Pastore Tedesco femmina in Lombardia

Adozione per un Pastore Tedesco femmina in Lombardia

Newsletter: Canili Milano del 22/03/2010 di Roberta Oteri

Questa bellissima Pastorina ha soli 3 anni, è sterilizzata ed è stata abbandonata vicino alla tangenziale (non a Milano)
Arriverà da noi a giorni, e cerchiamo per lei una degna famiglia.

In canile ne abbiamo anche un'altra, molto bella, una pastora dai colori un pochino più sul grigio, anche lei buona e vivacissima.

Entrambe sono affidabili solo in Lombardia.

Per Info: Canili Milano

Adottiamo Pocho solo in Lombardi

Adottiamo Pocho solo in Lombardi

Dalla newsletter di Roberta Oteri - Canili Milano del 11/03/2010:

Pocho ha solo due anni ed è un povero cane vittima dei maltrattamenti. E' di una dolcezza infinita!

I segni che ha sulle orecchie sono la prova dei maltrattamenti subiti, ha dovuto combattere per il cibo durante la sua reclusione nel terribile allevamento da cui è stato salvato..

Adottabile in Lombardia. info@canilimilano.it - Tel 338/8360753

Il volantino da diffondere con foto: www.canilimilano.it/pocho.doc

Un cane legato e trascinato dall'auto a San Cassiano Lecce

Un cane legato e trascinato dall'auto a San Cassiano Lecce

Storie che sembrano irreali ma purtroppo sono amari racconti di quotidianità, segnati dalle insoddisfazioni di alcuni individi che non meritano nessuna pietà.

Dalla newsletter ENPA sez. Dalle Sedi del 12/02/2010:

Alcuni balordi hanno legato con una corda un cane alla loro automobile e lo hanno trascinato per alcune centinaia di metri lungo le campagne leccesi. Il fatto è accaduto, nei giorni scorsi, tra Botrugno e San Cassiano, nel Salento.

Avvertiti da alcuni cittadini, che hanno trovato il quattrozampe in condizioni pietose, i volontari dell’Enpa di Otranto sono intervenuti immediatamente e hanno soccorso l’animale ricoverandolo d’urgenza per il proprio ambulatorio veterinario dove è attualmente in cura per guarire le numerose ferite agli arti nonché il trauma per il grave maltrattamento subito.

I volontari dell’Enpa si sono già attivati per cercare una famiglia che si prenda cura dello sfortunato quattrozampe e gli faccia dimenticare la brutta esperienza vissuta.

Vergogna solo questo il sentimento che si rivolge verso questi individui.

Mi auguro che il Sindaco e le Autorità si attivino al fine di trovare gli autori di questo gesto folle e che siano inflette le sanzioni previste.

Napoli: aiutiamo i cani della città

Napoli: aiutiamo i cani della città

Non è la prima volta che raccontiamo della situazione abbandono e randagismo a Napoli. Dalla newsletter di OIPA del 11/02/2010:

Dalla newsletter di OIPA del 11/02/2010:

La calamità del randagismo continua ad essere un'emergenza nel territorio della provincia di Napoli, ogni giorno con numerosi cuccioli di cani e gatti abbandonati, alcuni dei quali non ce la fanno poi a sopravvivere.

Nonostante la sezione sia attiva ogni giorno, la ASL non adempiono al proprio lavoro, non evadono le segnalazioni e immettono cuccioli di gatti di 40 giorni, anche se ciechi, questo perché i comuni non hanno strutture che possano ospitare i gatti randagi.

A San Valentino un regalo speciale!!!

A San Valentino un regalo speciale!!!

Sei ancora a corto di idee per il regalo al tuo lui o alla tua lei? Cerchi qualcosa di diverso dai fiori e dai cioccolatini?

Scegli un regalo di grande valore, un vero gesto d'amore anche per gli animali. La LAV ti propone l'adozione a distanza di Billy, Yoghi e Penna Bianca, salvati anni fa dai maltrattamenti e dai combattimenti.

Per prendercene cura abbiamo bisogno anche di te. Per la speciale occasione di S. Valentino la persona amata riceverà il certificato di adozione degli innamorati. Che aspetti? Scopri qui come fare.

Feste Popolari da ABOLIRE la festa di Pero Palo in Spagna

Feste Popolari da ABOLIRE la festa di Pero Palo in Spagna

Dalla newsletter OIPA del 22/01/2010

Ogni anno un asinello, in nome della tradizione e dell’intrattenimento, è vittima di maltrattamenti nelle strade di un villaggio della Spagna. Martedì 23 febbraio a Villanueva de la Vera, l’animale verrà portato lungo le vie, dove sarà incitato dalla gente, durante un percorso di circa un'ora, in cui viene accompagnato da spari, rumore di campanacci e durante il quale l’animale rischierà di collassare più volte.

Il festival di Pero Palo affonda le sue radici nei secoli bui dell'inquisizione quando il linciaggio veniva perpetrato ogni anno su un bandito accusato di reati o eresia.

Nella Regione della Extremadura vige la legge 5/2002 per la protezione degli animali, la quale vieta l’uso di animali nelle feste e in spettacoli pubblici quando l’animale viene maltrattamento, ma ogni anno il festival di Pero Palo viene celebrato e la legge ignorata.

Villanueva de La Vera è un paesino di poco più di 2000 abitanti diventato tristemente famoso per questa atrocità. Questa festa vede protagonista l’asinello: deve portare sulla groppa l'uomo più pesante del villaggio, fra maltrattamenti di ogni genere. Fino al 1986 l'animale veniva accoltellato, gli venivano cavati gli occhi e spezzate le ossa. In passato "la festa finiva quando finiva l'asino". Oggi l’animale riesce a resistere a questa infinita crudeltà, ma dobbiamo continuare a fare sentire le nostre voci per chiedere la cessazione definitiva dell’uso di animali durante questa rievocazione storica.

Un contest di Indie-Spot e OIPA Italia Onlus contro l’abbandono e il maltrattamento degli animali

Il progetto indie-spot.com, dopo la prestigiosa collaborazione con Legambiente e Green Spot Festival (spot inerente la Riduzione di rifiuti), prosegue l’attività rivolta alla comunicazione sociale amatoriale fregiandosi di una nuova importante collaborazione raggiunta con OIPA Italia Onlus, Organizzazione Internazionale Protezione Animali.

Il contest proposto agli utenti si chiama “RESPECT | Rispetto per gli animali domestici” ed offre la possibilità di cimentarsi nella creazione e pubblicazione di spot video amatoriali inerenti la difesa e tutela degli animali domestici. Gli spot accettati devono essere veicolo di informazione contro il randagismo, il maltrattamento e l’abbandono. Lo spot vincitore sarà acquistato a € 600 e potrà essere utilizzato da OIPA Italia Onlus all’interno di proprie campagne pubblicitarie. [...]

Segui Patrizio Longo su...