Recensioni

The Motion Collective: "Unstuck in Time"

The Motion Collective: "Unstuck in Time"

Un viaggio senza tempo dove i diversi stili sonori fanno da legante. Questo il nuovo progetto di Motion Collective che arriva dopo Burak.
Un album composto ed arrangiato da Gerardo Frisina dal titolo: Unstuck in Time (2015) per A.MA Records.

Un mix di ritmo tra soul, jazz, elettronica ed un pizzico di atmosfera latina. Il risultato un cocktail sensuale e vibrante che Frisina, dopo un'attento ricerca musicale riesce a realizzare in questo Unstuck in Time.

Davide Tosches: "Il lento disgelo"

Davide Tosches: "Il lento disgelo"

Prosegue in questo secondo lavoro la linea sonora di Davide Tosches presentata in Dove l’erba è alta. L'ascolto è dato da attimi di sonorità intense che si intrecciano perfettamente con il richiamo della natura, un richiamo forte che spinge l'individuo a confrontarsi con gli altri ma non prima di aver letto nel suo essere più profondo.

Stiamo ascoltando Il lento disgelo per Controrecords / New Model Label, un cd che potremmo definire “fuori stagione” ma solo analizzando l'aspetto ciclico del tempo. I suoni avvolgenti, le liriche oniriche ed incentrate all'individuo alla sua essenza. Questi gli elementi di un lavoro che rifinisce l'aspetto sonoro non trascurando quello estetico.

Al cd si apprezzano diverse partecipazioni da: Dan Solo (Marlene Kuntz, Petrol), Carlo Actis Dato, Ramon Moro, Mao, Federico Sirianni, Roberto “Robbo” Bovolenta (El Tres, Amici di Roland), Andrea Ruggiero (Giorgio Canali, Operaja Criminale e molti altri), giusto per citare i più conosciuti.

Parlando de: "Il manuale delle giovani mignotte"

Debora Ferretti autrice: "Il manuale delle giovani mignotte"

«Smignottare è etico, legittimo, addirittura doveroso!». Sono le parole di Debora Ferretti che presenta il libro: “Il manuale delle giovani mignotte” (2010 - Aliberti Castelvecchi Editore)

Debora Ferretti è autrice di romanzi e racconti erotici spesso pubblicati con pseudonimi ma per questo libro ha deciso di firmare con il suo vero nome.

Un lavoro che mira all'aspetto della seduzione femminile non come arma per raggiungere uno scopo ma come mezzo per arrivare dove si vuole ed avere le risposte sui segreti della persuasione.

Nicola Conte: "The Modern Sound Of Nicola Conte – Versions in Jazz-Dub"

In preparazione un tour mondiale che lo vedrà protagonista entro la fine dell'anno per la promozione del nuovo album: The Modern Sound Of Nicola Conte – Versions in Jazz-Dub (Schema Records).

Il dj, produttore, collezionista Nicola Conte in questo disco ripercorre alcuni fra i successi più noti della scena latin jazz, bossa ed inserisce alcuni elementi di elettronica.[...]

Dj Muggs e l'Mc Planet Asia ricordano il suono dell’hip-hop in "Pain Language"

A suonare hip-hop di qualità, quello di matrice americane che ti impedisce di essere assente al ritmo, dove il suono è dato da una serie di beats che danno il tempo alle metriche con Dj Muggs (il dj dei Cypress Hill) e l'Mc Planet in Pain Language.

Ascoltando il singolo Lions in the forest si ha l'impressione di tornare indietro nel tempo quando lo stile della musica hip-hop riscuoteva successo nella scena internazionale, eravamo ai primi anni '90.[...]

"Twilight" la storia del vampiro e le musiche del film

Nelle sale cinematografiche italiane è finalmente arrivata l'attesa pellicola che ha riscosso un successo internazionale in breve tempo. Stiamo parlando di Twilight un film che sembra primeggiare sul podio allo stesso livello di Titanic ed Harry Potter.

La pellicola è stata presentata in anteprima, solo 15 minuti, alla scorsa edizione della Festa Internazionale del Cinema di Roma, raccogliendo numerosi consensi. La storia, tratta dal romanzo della scrittrice Stephenie Meyer dai noi intervistata qualche tempo addietro, ha del romantico, del fantastico ed dell'horror allo stesso tempo. Sarà questo il motivo del successo?[...]

Industry: "State of the Nation" romantiche sinfonie anni 80

La radio conserva in se una grande forza quella di riportare alla luce canzoni a volte dimenticate, sono sempre stato convinto di questo. Oggi alla radio ascoltavo la cover di una canzone degli Industry, "Stranger to stranger" (1984) re-interpretata da Giuliano Palma che non ho ancora avuto il piacere di incontrare.

Siamo negli anni 80 sul mercato discografico arrivano gli Industry, una band nata a New York, in poco con il singolo "State of the nation" (1984) svetta ai primi posti delle classifiche mondiali. Il singolo affronta il tema della guerra, la storia dei ragazzi americani partiti per combattere e difendere la Patria senza mai tornare. Il video fu girato su una nave da guerra.

Gli anni 80, quanti ricordi e quanta bella musica che circolava. Erano gli anni dove si ballava a ritmo di synth-pop. Una nuova formula che nasceva in quel periodo dal rock con innesti di musica elettronica.[...]

La vita inquieta di Ian Curtis dei Joy Division, il film documentario "Control"

Per la fine del mese di ottobre è atteso nelle sale "Control" il film di Anton Corbijn, noto fotografo olandese nella scena rock, sulla vita di Ian Curtis il leader dei Joy Division.

Il fotografo è noto per i contributi in immagini e video di band come U2, Miles Davis, Depeche Mode, Nirvana, REM, Coldaplay, Joy Division, John Lee Hooker, Brian Ferry, Rolling Stones, Nick Cave ed altri. Le sue foto sono pubblicate sulle principali riviste del settore come Vogue, Rolling Stone, Details, Harpers Bazaar, ELLE, Glamour e Max.

Il film musicale è contributo al leader della Band inglese è stato rigorosamente girato in bianco e nero per meglio evidenziare le atmosfere di un periodo politicamente turbato e la vita di un personaggio dal forte carisma. Morto suicida all'età di ventiquattro anni.[...]

Moltheni: "I segreti del corallo" (La Tempesta Dischi – 2008)

Il nuovo disco di Moltheni che torna sulla scena musicale dopo una breve pausa riflessiva. Un lavoro dal titolo "I segreti del corallo" (La Tempesta Dischi – 2008), un disco che guarda alle atmosfere di 40 anni fa. Dimostrando un forte carisma folk della scena alternativa italiana.

Il disco "I segreti del corallo" (La Tempesta Dischi – 2008) permette di spaziare nell'immaginario emozionale fra espressioni di dolcezza e psichedelia, rappresentata da un suono di chitarra quasi ipnotica. In questo incontro fra suono ed espressioni dell'animo si esaltano le metriche per far meglio apprezzare all'ascoltatore la maturità che l'Artista ha raggiunto.[...]

Lloyd feat. Lil Wayne - "Girls all around the world" dal samples di Eric B. & Rakim

Che la canzone fosse uno fra i successi del momento non vi era alcun dubbio ma allo stesso tempo sembra non sembra essere molto originale. "Girls all around the world" il titolo che nel corso di questi ultimi vent'anni è stato usato da diversi musicisti da Lisa Stenfiled agli Oasis. In questo versione Lloyd ha voluto aggiungere la parola “Girl”. Questo per comprendere la trasversalità del titolo.

Il brano in questione è di Lloyd feat. Lil Wayne e sulla base del campione di una canzone di successo degli anni 80 sulla quale è stato costruito una liricahip hop. La versione originale era quella di Eric B. & Rakim con il singolo "Paid In Full".[...]

Segui Patrizio Longo su...