L'Italia che non cambia. Lo scriveva Nino Moroni in "Vivere in Italia"

In questi giorni ho trovato una canzone che mi ha incuriosito per quanto sia attuale nei temi affrontati.

Nino Moroni, l'autore di questo scritto che negli anni '60 guarda e riflette sulla condizione del suo paese l'Italia.

Nel suo riff scrive: «Il mondo è piccolo ed io vorrei vedere un paese dov'è lecito sperare».

A distanza di 50 anni circa il nipote david Florio, ne eredita, si scopre arrangiatore e riflette su come sia rimasto tutto uguale a prima. Di quanto vere siano quelle parole scritte dallo zio Nino.

Guarda il video con il mashup tra "Bello onesto emigrato Australia..." e "Vivere in Italia" di Nino Moroni.

 

Segui Patrizio Longo su...