Sono così povero che.... Be Hobo

Vi segnalo il singolare progetto: Be Hobo di Jukuki e realizzato grazie alla collaborazione di Francesco M. De Collibus, Giovanni Di Iacovo, Giulia Ceresa.

Poveri con stile. Basta mendicare con cartoni scritti a mano e frasi sgrammaticate!

Be Hobo propone una serie di cartelli prodotti su supporti rigidi, colorati, resistenti e leggeri, con un design innovativo ed originale, che rappresenteranno un’ottima strategia per la tua nuova vita on the road.

Gli hobo* sono i disoccupati vagabondi, tipici degli States, che scelgono la vita senza tetto sia per sete di libertà che perché ridotti alla fame.

Il progetto Be Hobo soddisfa i nuovi bisogni del mercato, considerando il continuo avanzamento della crisi economica e ti prepara a diventare un disagiato.

Se anche tu non arrivi a fine mese e non credi alle promesse di una ripresa economica, la soluzione alla crisi è Be Hobo che ti aiuta ad inginocchiarti al destino senza perdere di vista la tua attitudine fashion, perché saremo noi i mendicanti della nuova generazione! Fatti trovare pronto.

La povertà ha un nuovo profilo.

Fonte: Ufficio Stampa

Cartello di Valerio Evangelisti

Segui Patrizio Longo su...