I randagi di Napoli: come i rifiuti

I randagi di Napoli: come i rifiuti

Nuvola, Cotoletta, Pagnottella, e poi ancora Pallino, Filippo, Giorgio. Questi sono solo alcuni dei tanti trovatelli salvati dalla sezione OIPA di Napoli. Tante le storie tristi, di abbandono e maltrattamento fra le via di Napoli.

Ogni giorno la sezione OIPA di Napoli si occupa di loro e di molti altri randagi bisognosi di cure e affetto. Alcuni si trovano in stallo presso un terreno adibito a rifugio, altri sono seguiti sulla strada, sfamati e accuditi regolarmente. Le emergenze a cui la sezione si trova a far fronte sono innumerevoli. Continue sono le segnalazioni che arrivano alla delegata e quotidiani sono i recuperi di animali abbandonati o maltrattati.

Per aiutare la sezione di Napoli potete fare un'offerta In alternativa è possibile anche inviare cibo e tutto il materiale utile al sostegno dei randagi: crocchette e umido, medicinali (farmaci come ivomec, bassado, cefazoline, antiparassitario, antibiotico) coperte, cucce.

Infine, tutti i trovatelli in stallo presso la sezione aspettano solo voi: cercano una famiglia che possa regalargli quell'affetto e quella serenità che fino ad ora nessuno ha saputo donargli. Di seguito le pagina con le loro storie e le foto: www.oipa.org/italia/sezioni/adozioni/napoli-cani

Per Info Delegata:
Francesca Crocetti
Frattaminore (NA)
Tel. 339 5739548 - napoli@oipa.org

Fonte: Newsletter OIPA del 5/1/2012

Segui Patrizio Longo su...