Intervista audio a Daniele Sepe

  • Length: 8:51 minutes (3.55 MB)
  • Format: MP3 Stereo 22kHz 56Kbps (CBR)

Musica partenopea e non solo, jazz, folk e soprattutto creatività. Elementi primari nella personalità di Daniele Sepe. Lo incontriamo al caffè riflettiamo su alcuni temi. L'Atlantide ideale esiste? Daniele risponde che non crede nell'esistenza di un isola felice. Esistono troppi attriti nella società contemporanea. Il cammino è ancora molto lontano. Parlando di musica ci dice che non vuole uno stile ma una serie di stili. Paragonando il mestiere del musicista a quello del regista portando come esempio Kubrik. Chiediamo a Daniele come nasce un lavoro dove trova l'ispirazione. La risposta è «Non avere regole. Ogni disco è una storia a parte. Suono esclusivamente in diretta senza partiture...» Inoltre ci dice che sta per essere pubblicato il nuovo lavoro che fa riferimento alla Napoli degli anni '70. Sepe considera il proprio lavoro un divertimento. Racconta che il suo primo album ha venduto solo 160 copie e ricorda il successo arrivato con «Vite perdite» (1993). Un lavoro al quale riconosce un rispetto morale. Un riferimento in chiusura al sito internet www.danielesepe.com. Interamente realizzato dalla stesso Autore. Scelta nata dall'idea che il sito è il tramite con i lettori. Daniele Sepe si racconta al microfono di EXTRANET.

Il testo dell'intervista:
http://www.patriziolongo.com/interviste/571/interv...

Segui Patrizio Longo su...