Intervista a Gilles Peterson

Dj, Produttore, Creativo in quale di queste vesti ti senti più a tuo agio?

Io sono un dj della radio e dei locali (club). Questo è il mio ruolo principale.

Verso quale direzione sta andando la musica underground?

Penso che sia in atto un principio di rivoluzione nel Jazz da parte di chi lo apprezza rispetto a quanto accadeva circa quindici anni fa in Gran Bretagna. La musica underground viene apprezzata maggiormente come anche un certo tipo di hip hop UK, indie rock. Dove si arriverà? Chi lo sa! Da qualche parte interessante spero...

A chi devi il merito per averti fatto avvicinare alla musica Jazz e ai suoi derivati?


Penso che la persona a cui devo la mia passione per la musica Jazz sia stato un DJ chiamato Paul Murphy. Quando avevo diciassette anni ero solito andare a vederlo quando suonava. Mi faceva piacere recuperare i dischi che selezionava. Lui suonava qualcosa di veramente fuori di testa (pazzo), percussioni jazz mandava la pista in delirio(on fire). Spero che io abbia imparato da lui.

Sei favorevole al libero scambio di files attraverso Internet?

Ad essere onesto non sono aggiornato su ciò che riguarda Internet ed i download. Amo i miei vinili!!! Riconosco che il futuro è il podcasting e presto saremo tutti ad ascoltare da questo supporto. Legalmente o illegalmente.

Nella scena attuale chi è l’Artista che prediligi?

Tantissimi!!! In questo momento mi piace Soil + Pimp, una pazza funky punk band giapponese. Inoltre, penso che Domu sia un grande produttore nel broken beat. Jose Gonzales, Bilal ha un album in uscita... ci sono parecchie sorprese in questo momento.

Nella tua prestigiosa collezione di vinili a quale disco sei legato particolarmente e perché?

Di nuovo tantissimi, ma sono orgoglioso della mia collezione di jazz inglese degli anni '60 e '70, alcuni sono molto rari. Inoltre molti LP brasiliani vintage sono veramente speciali.

Musica per riflettere o musica per vendere?

Riflessione ma ognuno necessita del cibo in tavola. Anche musicisti e Dj.

Hai mai pensato di dare il tuo contributo di conoscitore della musica latino americana al cinema?


Sì questa è un area in cui vorrei essere reso più partecipe. Mi piace il cinema, e compro sempre dvd. Quando sono stato a Los Angeles recentemente ho avuto dei meeting con alcuni personaggi di Hollywood e si è discusso sulla possibilità che io potessi realizzare qualcosa. Chi lo sa, forse potrei stilare una soundtrack, sarebbe figo.

Grazie per essere stato con noi.

Grazie, non vedo l'ora di vederci in Italia.

Segui Patrizio Longo su...