Uccio Aloisi

Uccio Aloisi: "Vorrei Volare" parole

"Vorrei volare
sulla finestrella tua vorrei salire
sulla tua bocca ti vorrei baciare
fiori di tutti i fiori
vorrei volare

oh quante stelle
vieni Gigina mia, vieni a contarle
i baci che ti do son più di quelle
fiori di tutti i fiori
oh quante stelle.

Gerani rossi
la cura ti farò purchè tu ingrassi
bacioni ti darò di quelli grossi
fiori di tutti i fiori
gerani rossi.

Fiorin di menta
la menta amore mio non si trapianta
chi esce dal mio cuore più non entra
fiorin di tutti i fiori
fiorin di menta.

Fiorin di zucca
la donna quando e zita è mezza matta
quando ha marito poi mattisce tutta
fiori di tutti i fiori
fiorin di zucca.

Fiorin di giglio
io per marito voglio un calzolaio
le scarpe me le fa quando le voglio
fiori di tutti i fiori
fiorin di giglio.

Fiorin di fragola
lasciatela parlar quella pettegola
mi sembra un gattino quando miagola
fiori di tutti i fiori
fiorin di fragola.

L'ho detto al prete
se voi la vostra figlia non me la date
io ve la ruberò,voi piangerete
fiori di tutti i fiori
l'ho detto al prete.

Fiorin di ceci
mi prometteste cinquecento baci
da cinquecento son rimasti dieci
fiori di tutti i fiori
fiorin di ceci.

Fior di vermiglio
io per marito voglio un calzolaio
le scarpe me le fa quando le voglio
fiori di tutti i fiori
fior di vermiglio".

Uccio Aloisi: Vorrei Volare

L'addio ad Uccio Aloisi l'ultimo dei cantori salentini

L'addio ad Uccio Aloisi l'ultimo dei cantori salentini

Uccio Aloisi era probabilmente l'ultimo portavoce dei cantori salentini, il suo carisma eclettico riusciva ad infuocare migliaia di giovani che accorrevano alla Notte della Taranta per ballare e cantare stornelli di cui era custode, una voce pura, un dono che la natura aveva regalato a quest'uomo.

Aloisi è nato nell'Ottobre del 1928 a Cutrofiano, un paese del Salento, si è spento ieri 21 ottobre 2010. Avrebbe immaginato di tutto nella sua vita tranne di essere un'Artista. Ha lavorato la terra, il tufo ed esercitato altri mestieri faticosi, allo stesso tempo ha cantato, nutrendo questa passione.

Di Uccio Alosi resta a tutti noi un caro ricordo quello di un uomo che ha basato tutta la sua vita sulla semplicità e sul tramandare la tradizione dello stornello.

Ciao Uccio ti salutiamo con questo stornello: Vorrei Volare, da te interpretato in modo unico!!!!

Segui Patrizio Longo su...