Sud Sound System

Sud Sound System: "Ultimamente"

Sud Sound System: "Ultimamente"

S'intitola Ultimamente l’ottavo studio album della band simbolo della fusione tra la tradizione salentina e quella reggae giamaicana. Con un linguaggio proprio e riconoscibile, i Sud Sound System si sono fatti portavoce della propria comunità, conquistando ormai da parecchi anni un pubblico sempre più vasto. Attraverso il messaggio, il beat, il calore della propria musica, hanno dimostrato a livello nazionale e internazionale che la barriera stilistica (o linguistica) è un concetto obsoleto. Segnale che arriva da una terra ricca di vibrazioni, che ha dato i natali ad altri artisti come Negramaro e Caparezza. Per i Sud il recupero del dialetto come mezzo per raccontare il quotidiano si fa veicolo per raggiungere il mondo e li pone in una posizione di rilievo nel panorama della musica italiana. Oggi danno alle stampe Ultimamente, il nuovo album che vede la luce dopo quasi due decadi di percorso, nel momento in cui i Sud raccolgono i frutti di una semina fatta con passione e dedizione.

C'è tutta l’essenza dei Sud Sound System nelle 16 tracce che compongono Ultimamente, dal roots reggae alla dancehall nell’accezione più ampia del termine, fino alle venature soulful come nel primo singolo Bisogno d’amore. Musicalmente, la matrice dancehall costituisce una parte importante nella colonna vertebrale del disco. Rispettando la propria identità, la band di Don Rico, Terron Fabio, GGD, Papa Gianni e Nando Popu schiaccia l’occhio alle sonorità più al passo con il trend giamaicano - e internazionale - attraverso l’utilizzo del Vocoder, rendendo la strofa della title-track, particolarmente accattivante, fino ai pezzi più hardcore come Nu me fanno paura. Anche in questo album, i Sud scelgono alcuni featuring tra le file di giovani artisti caraibici che aggiungono un tocco molto fresco. Da Ms.Trinity sulla traccia Lei è, agli affermati gruppi vocali giamaicani dei TOK e Voicemail. Sebbene sia fondamentale rimanere al passo coi tempi, l’evoluzione negli arrangiamenti non snatura il groove e l’impronta anni ’90 sarà sicuramente gradita a molti ascoltatori, al fan e al neofita. Così il passaggio da un ritmo solare e più spensierato a un tema difficile e spinoso, per dei veterani del mestiere come i Sud Sound System, avviene in modo delicato, ma sempre molto efficace. È il caso del viaggio della speranza verso Lampedusa per migliaia di clandestini, cantata dai Sud in combination con il grande singer giamaicano Luciano, su una base afro-caraibica dal sapore agrodolce. E quello che già si prospetta come un inno per il pubblico dei Sud Sound System s'intitola Casa mia,uno spaccato sulla responsabilità di chi devasta la loro terra e su una necessaria presa di coscienza.

L'incontro con i Sud Sound System su Wind i-Mode™

Questa settimana dal sito di Musicgel sul portale mobile di Wind i-Mode™ vi segnalo la mia intervista a Papa Gianni di Sud Sound System per raccontare ancora una volta la passione data dalla loro terra il Salento, musa ispiratrice del nuovo lavoro "Dammene Ancora" anticipato dal singolo "Chiedersi come mai". Definito uno dei brani più audaci dell'album scritto su un ritmo r'n'b che vede la partecipazione speciale di Neffa.

Per ascoltare l'intervista attiva il servizio i-Mode™.

Intervista a Papa Gianni di Sud Sound System per il nuovo disco "Dammene Ancora"

Il collettivo salentino che ha amplificato tradizioni e cultura della "Giamaica del Sud", come affermava il loro portavoce nella precedente intervista, ritorna con un nuovo album a festeggiare 17 anni di carriera, 7 album ed una serie di singoli, vinili e un dvd "Live and direct 2006".

Al microfono di Patrizio LONGO con Papa Gianni dei Sud Sound System per raccontare ancora una volta la passione data dalla loro terra il Salento, musa ispiratrice del nuovo lavoro "Dammene Ancora" anticipato dal singolo "Chiedersi come mai". Definito uno dei brani più audaci dell'album scritto su un ritmo r'n'b che vede la partecipazione speciale di Neffa.

Ed eccoci qui, al microfono di Patrizio Longo, con Papa Gianni, leader e portavoce dei Sud Sound System. Ciao Papa Gianni!

Ciao a tutti voi!

È un momento particolarmente fortunato quello che state vivendo: è appena uscito il nuovo album, che vanta anche una collaborazione rilevante da parte di Neffa, "Chiedersi come mai" il singolo che ha anticipato l’album. Proprio su questa canzone si racconta un aneddoto: è vera la storia che voi avete praticamente inviato a Neffa la base musicale, ritmica, e lui dopo un’ora ha accettato inviandovi il resto?

Si, è andata proprio così. C’è da dire che noi e Neffa abbiamo iniziato la carriere insieme. Nel lontano '91, in Via dello Scalo a Bologna, venivano prodotti i primi due dischi sia de L’isola nel cantiere che dei Sud Sound System. Ci conosciamo da tanto, insomma. In effetti per questo pezzo le cose sono andate proprio così: è piaciuta la base, e poi sul ritornello di Neffa è stato costruito il tutto.

Come mai definite questo album "audace". Rispetto a cosa?

Rispetto ai nostri canoni tradizionali. In quest’album vengono sperimentate collaborazioni nuove, sia con stranieri che con nuove forme musicali. Infatti sia il pezzo con Neffa, che “Lu profumu tou” e altri, si discostano da quello che è il reggae "puro". Ci sono delle sperimentazioni nuove.

Ma prima di parlare di queste sperimentazioni, mi piace pensare che quest’album vada anche a festeggiare un importante traguardo: 17 anni di onorata carriera, che hanno dato una svolta al sud e in particolare al Salento, in tutti i sensi?

Siamo onorati di questo fatto, e contenti, ma è sempre la passione per la musica a spingerci avanti. È sempre il fatto di continuare a cantare più o meno sempre le stesse cose perché ci sono sempre più o meno gli stessi problemi, da 17 anni. Il sud è cresciuto, ma forse non per tutti.

E adesso si ritorna a parlare della vostra direzione musicale. Aspettando il disco sembra che abbiate abbracciato anche una nuova direzione: non solo regge ma anche sonorità più Soul, più R'n'B?

È sempre stato nel nostro DNA. Personalmente ho sempre ascoltato di tutto, e continuo a farlo. Mi piace tutto ciò che è musica, nella sua accezione più pura. Forse il cambiamento è dovuto anche ad una nuova maturità: ad un certo punto si inizia a capire che ci sono cose importanti anche al di fuori del proprio genere.

A dirla alla Neffa, "se l’amore non c’è, e non rimane alcunché" che cosa succede?

Puoi farlo da te”, è l’ultima battuta al riguardo… (ride). Effettivamente l’amore nella vita è importante. Va valorizzato in tutte le sue forme, di questi tempi ce n’è davvero bisogno.[...]

Intervista ai Sud Sound System per il nuovo disco "Dammene Ancora". Un importante recupero linguistico


9:37 minutes (3.86 MB)

Il collettivo salentino che ha amplificato tradizioni e cultura della "Giamaica del Sud", come affermava il loro portavoce nella precedente intervista, ritorna con un nuovo album a festeggiare 17 anni di carriera, 7 album ed una serie di singoli, vinili e un dvd "Live and direct 2006".

Al microfono di Patrizio LONGO con Papa Gianni dei Sud Sound System per raccontare ancora una volta la passione data dalla loro terra il Salento, musa ispiratrice del nuovo lavoro "Dammene Ancora" anticipato dal singolo "Chiedersi come mai". Definito uno dei brani più audaci dell'album scritto su un ritmo r'n'b che vede la partecipazione speciale di Neffa.

Intervista a Sud Sound System per Salento Showcase

Sud Sound System con Gianni uno dei fondatori della Band e indiscusso compositore. In altre occasioni abbiamo incontrato i Sud. Questa volta per discutere del nuovo progetto Salento Showcase 2007.

I Sud Sound System mettono a disposizione la loro esperienza e i loro studi ai giovani talenti della fertile scena musicale del Salento. [...]

Salento Showcase 2007

È uscito nelle scorse settimane Salento Showcase 2007 (V2) nel quale per la terza volta, dopo le edizioni del 1994 e del 2000, i Sud Sound System mettono a disposizione la loro esperienza e i loro studi ai giovani talenti della fertile scena musicale del Salento. Non si tratta di una semplice raccolta di brani ma è invece il frutto di oltre quindici anni di lavoro che ha portato i Sud Sound System ad essere una vera e propria risorsa per chi si affaccia come artista alla scena musicale. [...]

Intervista ai Sud Sound System

I Sud Sound System esplodono sulla scena italiana nel 1991, spinti dall'amore per lo stile "dancehall" che stava dominando nel reggae. Da allora hanno letteralmente inventato una dimensione italiana della dancehall music e del rap. O meglio, una dimensione "salentina". Come i giamaicani, i SSS sono fieri del loro dialetto, della loro cultura e della tradizione: con il reggae le reinventano creando una nuova identità per le nuove generazioni, stimolando arte, comunicazione e impegno sociale. Dopo i SSS la musica indipendente italiana non è stata più la stessa, e la scena reggae nostrana ha trovato nel Salento un punto di riferimento imprescindibile. Una carriera di oltre 10 anni di concerti, dancehall, collaborazioni artistiche e dischi, percorsa con coerenza e stile.

In concomitanza con l'uscita del nuovo album Sud Sound System raccontano ai microfoni di EXTRANET la loro esperienza.

Sud Sound System, portatori del Ragga Salentino… come nasce il vostro progetto?

All’inizio il nostro non è stato un progetto, è stato l’amore per una cultura che ci rappresentava non soltanto musicalmente, ma per un insieme di cose… i primi dischi ci sono arrivati dal carnevale di Londra e contenevano da un lato la canzone e dall’altra la cosiddetta “version” (versione strumentale, composta con le parti della canzone – anche riarrangiate - e più funzionale per il dancefloor - N.d.T.). E la tentazione di cantare su queste basi è stata troppo forte, così che abbiamo cominciato ad organizzare una serie di feste, di dance hall, che si sono perpetuate negli anni… L’evoluzione è quindi stata dal “cantare sui piatti”, al suonare con una vera e propria band.[...]

Intervista audio ai Sud Sound System Dj's (parte 2/2)


11:58 minutes (4.8 MB)

I Dj's del Sud Sound System si raccontano in EXTRANET.

Segui Patrizio Longo su...