Max Gazzè

Intervista a Max Gazzè: "Quindi?"

Intervista a Max Gazzè: "Quindi?"

«La richiesta di una conclusione o l'invito a proseguire, a specificare. Tra chi insegue l'emozione della partenza e chi persegue la certezza dell'arrivo, c'è chi preferisce semplicemente il viaggio.»

Al microfono di Patrizio Longo incontriamo Max Gazzè. Bentrovato!

Grazie, bentrovato a te!

Quindi? Una parola che racchiude l'essenza del nuovo lavoro?

Sì, un concetto, un essenza... è una parola che non significa nulla, se non un invito a proseguire o a terminare una conversazione: un momento di sospensione in cui è racchiusa l'essenza del significato di Quindi?.

Mentre iniziamo il nostro incontro, viene diffuso alla radio il nuovo singolo, A cuore scalzo. Quale il messaggio?

A cuore scalzo, più che un significato letterale, rappresenta l'associazione di idee in cui si può trovare il significato... ciò che l'associazione di questi due termini comunica.

Il segreto della tua musica sta nel costruire strutture musicali semplici e testi ricchi di spunti per riflessioni?

Sì, certo... è chiaro che a me piace la musica che abbia una melodia, una complessità anche armonica. In passato ho fatto dei testi in cui c'era da decodificare un significato, in cui si doveva andare un po' oltre quella che era l'espressione superficiale del testo. Però credo che le canzoni debbano avere una loro condizione al di là della necessità di dover tradurre un linguaggio. Per cui canzoni di quest'ultimo album, come Mentre dormi, narrano qualcosa. Come un amore primordiale, qualcosa che non ha bisogno di decodifica, arriva così com'è. Invece, nei testi più complicati, a volte è più importante l'assonanza, la musicalità stessa del testo, al di là del significato letterario.

Intervista audio a Max Gazzè: "Quindi?"

Intervista audio a Max Gazzè: "Quindi?"

9:04 minutes (6.23 MB)

«La richiesta di una conclusione o l'invito a proseguire, a specificare. Tra chi insegue l'emozione della partenza e chi persegue la certezza dell'arrivo, c'è chi preferisce semplicemente il viaggio.» Si presenta con queste parole il nuovo lavoro per un'artista eclettico e poeta contemporaneo.

Al microfono di Patrizio Longo incontriamo Max Gazzè per raccontare di: Quindi?

Foto: Fabio Lovino

Max Gazzè: "Quando due persone comunicano al di la di uno scritto..."

"Quando due persone comunicano al di la di uno scritto c'è qualcosa di più alchemico che accade fra persone."

Max Gazzè da intervista del 24/09/2010

Max Gazzè: "Mentre dormi"

See video

Il nuovo lavoro per Max Gazzè s'intitola Mentre dormi. Brano utilizzato come soundtracks del film Basilicata Coast to Coast diretto da Rocco Papaleo.

Max Gazzè: "Mentre dormi ti proteggo...."

"Oltre tutte le stelle, alla fine del mondo,
vedrai, i nostri sogni diventano veri!"

Max Gazzè: "Mentre Dormi"

Segui Patrizio Longo su...