Kraftwerk

Kraftwerk: l'abbandono di Florian Schneider

Florian Schneider fondatore, insieme a Ralf Hütter, dei Kraftwerk abbandona la Band. L'Artista non ha partecipato all'apparizione live del 2008 facendosi sostituire da un addetto alle proiezioni.

Hütter, spesso interrogato sull'assenza del socio ha risposto che ha voluto prendere un anno di riflessione. Al contrario viene diffusa la notizia del suo abbandono dalla Band.

I Kraftwerk possono essere considerati i padri della musica elettronica del krautrock, conosciuto anche come Kosmische Musik o Corrieri cosmici.[...]

I Kraftwerk suonano con i Radiohead

I Radiohead nelle date in Sud America, per le città del Messico, Brasile, Argentina e Cile, suoneranno sul palco insieme ai Kraftwerk con Ralf Hütter l'ultimo rimasto dei  fondatori.

La band tedesca nota prima con il nome Organisation (1970) e successivamente con quello di Kraftwerk (in italiano Centrale Elettrica) si fonda nella città di Düsseldorf nel 1970 presso il Conservatorio della città dall'incontro di Ralf Hütter e Florian Schneider, quest'ultimo sembrerebbe aver abbandonato il progetto.[...]

Kraftwerk - Trans Europe Express

Il tutto prende atto presso il conservatorio di Düsseldorf (Germania) fucina per le menti creative di Ralf Hütter e Florian Schneider che diedero vita al progetto Organisation. Con l’arrivo di Fritz Hilpert e Henning Schmitz nascono i Kraftwerk che troveranno nei Kling Klang Studios di Düsseldorf il loro laboratorio sonoro.

Definirli maestri del synthpop sarebbe limitativo. Ai Kraftwerk si deve tutto quel filone della musica che va dal Pop alla New Wave, dalla Disco alla Techno fino all’Hip-Hop. Sono il modello di gruppi come Depeche Mode, Devo, Ultravox, Simple Minds, Human League, Orchestral Manoeuvres in the Dark per concludere con i più recenti Chemical Brothers, Aphex Twin, Prodigy, Daft Punk.

Rientriamo nella storia il loro primo Album in vinile è datato 1970, ancora il cd non era così diffuso, ha l’omonimo titolo ed è stampato da Philips. Un concept fatto da synth dove se in una prima fase della band lo strumento acustico trova modesta collocazione nella seconda verrà eliminato per dare spazio al suono sintetico, digitale.[...]

Segui Patrizio Longo su...