Lo sguardo disattento ai rifiuti in Campania

In questi ultimi mesi occupa le prime pagine dell'informazione. Un problema che si discute da anni in Campania e per diversi motivi socio-politici si sta trasformando in una specie di guerra civile. La questione riguarda lo smaltimento dei rifiuti che sembrano ormai far parte dell'arredo urbano di numerosi paesi della regione. Un problema serio quello dello smaltimento, spesso sottomesso alle regole della delinquenza locale.
Le discariche campane, e non sollo quelle, sono ormai al collasso e non si riesce a risolvere la questione che diventa sempre più rovente.

Ieri sera ascoltando i vari Tg che comunicavano la richiesta da parte dello Stato alle Regioni ad accettare i rifiuti campani. Considerando la questione una sorta di emergenza nazionale.

Alcuni container sono stati inviati in Germania dove al costo di €. 200,00 per tonnellata (circa la quantità del container)  un modernissimo impianto comandato da una sola persona effettua lo smaltimento a norma. Un interessante businness, affermava titolare dell'impianto al Tg nazionale.

Non voglio trattare l'argomento dal profilo politico, di cui non ho competenze, ma ritengo sia vergognosa tale situazione che indubbiamente è il risultato di una serie di comportamenti disattenti e poco rispettosi verso la società e soprattutto l'ambiente.

I Politici discutono sulla questione cercando reciprocamente di attribuire le colpe gli uni agli altri ma i rifiuti e il malcontento generale aumenta.

Una situazione rovente che forse con maggiore attenzione da parte degli amministratori locali si sarebbe potuta evitare.

Segui Patrizio Longo su...